ATTUALITA'

ALBANO LAZIALE, PARTE IL PROGETTO DI RIGENERAZIONE DELLE EX CARCERI

Supervisionato dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Luca Andreassi, il Comune ha avviato i lavori di recupero funzionale degli spazi delle ex carceri, segnando un significativo passo avanti nell’evoluzione culturale e urbana della città.

Un nuovo capitolo nella storia urbanistica di Albano Laziale si apre con il varo di un ambizioso progetto di rigenerazione urbana finanziato attraverso i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Le ex strutture carcerarie, che per diciotto anni hanno ospitato otto famiglie, hanno visto gli ultimi abitanti traslocare nel 2020 verso le nuove residenze comunali situate in via Vascarelle. L’avvio dei lavori di pulizia e sgombero apre ora la strada a un intervento di ristrutturazione destinato a ridare vita a questi luoghi in stato di abbandono.

Tuttavia, il progetto di rigenerazione non si limita al mero restauro architettonico. L’obiettivo è quello di creare un polo di aggregazione, accoglienza e condivisione, ponendo al centro i principi di una comunità che riconquista e valorizza i propri spazi urbani. Un’iniziativa volta a valorizzare il centro storico di Albano Laziale, rafforzando il legame tra i cittadini e il loro ricco patrimonio culturale e storico.

Leggi anche: ALBANO LAZIALE: LAVORI PER LA PIANTUMAZIONE DI 48 NUOVI ALBERI

Il Sindaco Massimiliano Borelli ha accolto con entusiasmo il progetto, sottolineando l’importanza del recupero delle ex carceri per l’intera comunità. “Recuperare questo spazio significa rimetterlo a disposizione di tutta la nostra comunità”, ha dichiarato il Sindaco, evidenziando il ruolo cruciale dell’aggregazione e della condivisione nel processo di rigenerazione urbana.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts