ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

BORSE DI STUDIO 2024-2025, LA REGIONE LAZIO APRE IL BANDO DI DISCO LAZIO

La Regione Lazio annuncia, attraverso l’assessora all’Università Luisa Regimenti, l’apertura del bando Disco Lazio per il Diritto allo Studio per l’anno accademico 2024-2025 per l’erogazione di benefici e servizi agli studenti.

“Per la Giunta Rocca investire sulla crescita e sulla formazione universitaria delle ragazze e dei ragazzi, per garantire loro il diritto allo studio e abbattere tutte le disuguaglianze, è una priorità e il bando Disco Lazio rappresenta il primo tassello di una strategia che vogliamo implementare per allargare la platea di studenti beneficiari e rendere ancora più attrattivi i nostri Atenei”, ha dichiarato l’assessora Regimenti.

Tra i servizi offerti riportati sul sito del bando, ci sono borse di studio, che forniscono un sostegno economico per coprire le spese universitarie, posti alloggio presso residenze studentesche, che aiutano gli studenti a trovare una sistemazione vicino alle sedi universitarie, e accesso agevolato alla mensa, che permette di ottenere pasti a prezzi ridotti. Inoltre, vengono forniti contributi per la mobilità internazionale, che sostengono gli studenti durante periodi di studio o tirocinio all’estero, favorendo così esperienze formative internazionali.

“Tra le novità di quest’anno – continua Regimenti – rispondendo alle sollecitazioni delle rappresentanze studentesche emerse nelle audizioni in IX Commissione consiliare Politiche giovanili presieduta dal consigliere Angelo Tripodi che ringrazio per il lavoro svolto,  è stato diminuito l’importo del deposito cauzionale puntando sulla gestione responsabile di un bene comune ed abbiamo aumentato al 10% la maggiorazione della borsa di studio a favore degli studenti con disabilità non inferiore al 66%, o con riconoscimento di handicap ai sensi della legge 104/92. Inoltre, la borsa di studio sarà corrisposta attraverso la liquidazione di una quota monetaria e di una quota in servizi, riconoscendo al contempo, indipendentemente dallo status di vincitore o di idoneo non vincitore, la fruizione di un pasto gratuito giornaliero per dieci mesi, da consumarsi presso le mense di DiSCo”.

Leggi anche: 4 MILIONI E MEZZO DI EURO PER I CENTRI ANTIVIOLENZA DALLA REGIONE LAZIO

A chi è rivolto il bando

Possono accedere ai benefici gli studenti che si iscrivono, entro il 10 febbraio 2025, pensa l’esclusione, ad una delle seguenti tipologie di corso, presso uno degli atenei con sede legale nel Lazio: laurea triennale, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, dottorato di ricerca, con esclusione degli studenti che beneficiano della borsa di studio o altro contributo da parte dell’università o altre Istituzioni, scuola di specializzazione, esclusi i corsi appartenenti all’area medica per i quali gli studenti beneficiano già di borsa di studio, contratto di formazione o altro beneficio e remunerazione, corsi inter-ateneo, a condizione che gli studenti siano iscritti presso una università con sede legale nel Lazio e che abbiano versato la tassa regionale per il diritto allo studio alla regione Lazio.

Per l’anno accademico 2024/2025, i limiti di reddito e patrimonio, determinanti per l’accesso ai benefici, sono stati stabiliti come segue: l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE/ISEEUP) deve essere inferiore a € 27.726,79 e l’Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente (ISPE/ISPEUP) deve essere inferiore a € 60.275,66. Il superamento anche di uno solo di questi valori comporta l’esclusione dai benefici del bando.

La ripartizione dei fondi e dei servizi disponibili per i concorsi è strutturata in modo da destinare il 25% agli studenti matricole e il 75% agli studenti degli anni successivi, garantendo così una distribuzione equa e mirata delle risorse.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare questo sito.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts