POLITICA

CAMPAGNANO DI ROMA FA IL PUNTO SUL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

Ieri pomeriggio, alle 16:30, presso la Sala Sabino Scarponi del Comune di Campagnano di Roma, si è tenuto un incontro intitolato “Servizio Idrico Integrato: situazione attuale e prospettive future”. L’evento ha offerto un’analisi dettagliata sulle problematiche attuali, i progressi compiuti e le soluzioni pianificate per migliorare il servizio idrico.

Il Sindaco ha aperto l’incontro delineando gli obiettivi dell’evento: fornire un quadro chiaro e dettagliato sullo stato dell’infrastruttura idrica e illustrare il piano di interventi previsto per il comune. Ha evidenziato l’importanza di affrontare la crisi idrica con soluzioni concrete e sostenibili, articolate in una strategia basata su tre fasi: programmazione, pianificazione e attuazione.

L’Assessore Regionale ha annunciato la creazione di un tavolo istituzionale presieduto dalla Regione Lazio per garantire una gestione efficiente delle risorse idriche. Il tavolo, che include rappresentanti del Comune di Campagnano di Roma, Segreteria Tecnico Operativa ATO2, Acea ATO2, e altri enti come la Città Metropolitana di Roma Capitale, ARPA e ASL Roma 4, mira a coordinare i soggetti competenti e ottimizzare le fasi di lavoro.

Marco Salis di Acea ATO2 ha descritto gli interventi effettuati e avviati a Campagnano di Roma, per un valore complessivo di oltre tre milioni di euro. Tra le principali azioni effettuate fino ad oggi da Acea ATO2 dal momento della presa in carico delle infrastrutture del Comune avvenuta lo scorso ottobre 2022, ha menzionato la riqualificazione dei pozzi esistenti, che ha aumentato la disponibilità di risorsa idrica del 130%, e la realizzazione del primo lotto della nuova linea premente che consentirà di superare i problemi relativi alle frequenti rotture, con un costo di oltre un milione di euro. Salis ha anche illustrato la prospettiva di un’opera di derivazione dall’acquedotto del Peschiera, un progetto complesso che comporterebbe la realizzazione di una condotta di oltre 10 km per consentire la miscelazione delle fonti locali con la risorsa idrica proveniente dall’acquedotto, per un valore stimato superiore ai 20 milioni di euro la cui progettazione preliminare è stata già prevista all’interno del Programma degli Interventi che sarà approvato dalla prossima Conferenza dei Sindaci.

Leggi anche: ELEZIONI EUROPEE 2024: COME E DOVE VOTARE IN ITALIA. TUTTE LE INFO UTILI

Massimo Paternostro ha presentato le programmazioni dell’ambito territoriale ATO2, sottolineando come gli investimenti previsti per il periodo 2024-2029 siano superiori alla media italiana ed europea. Questi investimenti saranno formalmente approvati durante la conferenza dei sindaci dell’ATO 2 entro la fine dell’estate. Luca Marta, Direttore Regionale, ha enfatizzato la necessità di evitare ulteriori errori nella gestione idrica, insistendo sull’importanza di una programmazione ponderata e di interventi risolutivi e strategici. Nicola Marcucci ha fornito un aggiornamento sulle normative in fase di revisione, evidenziando gli aspetti cruciali per rendere attuabili gli interventi pianificati.

Interventi in Corso ed Eseguiti

Durante l’incontro, sono stati elencati gli interventi già effettuati e quelli in corso:

400 interventi di riparazione già effettuati; Installazione di dispositivi per la misurazione di portata, flusso e pressione; Installazione di elettrovalvole per la regolazione della distribuzione idrica; Revamping dei pozzi esistenti; Riparazione delle perdite occulte; Aumento della disponibilità di acqua, recuperando circa 20 l/s; Realizzazione del primo tratto della nuova linea premente di Mola Maggiorana, con un costo di 1.200.000 euro.

Sono inoltre in corso le procedure autorizzative per il secondo tratto della linea premente di Mola Maggiorana e l’ammodernamento delle strutture presso la Stazione idrica di Mola Maggiorana. Questi interventi mirano a risolvere definitivamente le rotture che causano blackout idrici, ridurre le perdite e migliorare l’efficienza dell’infrastruttura.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts