IN PRIMO PIANO POLITICA

CAPRARO: DIALOGO MANCATO TRA RENO DE MEDICI E COMUNE DI VILLA SANTA LUCIA

“È mancata la volontà di tutelare l’indotto industriale”

Alla vigilia della manifestazione sindacale prevista per domani, 19 gennaio 2024, il sindaco Orazio Capraro si esprime sul rapporto tra il Comune di Villa Santa Lucia e l’azienda Reno de Medici, evidenziando una mancanza di dialogo nel corso degli anni che ha portato alla difficile situazione che molti lavoratori si trovano oggi a dover affrontare. Ma le difficoltà riguarderebbero anche tutto il territorio, che verrebbe privato di un’azienda importante, danneggiando l’economia. Da parte sua, il sindaco annuncia la programmazione di un nuovo piano urbanistico, sperando di salvare la situazione.

“Sono profondamente rammaricato da quanto sta accadendo alla Reno De medici. Perché credo che sia mancato nel corso degli anni quel dialogo tra Comune di Villa Santa Lucia e azienda.

Un dialogo che avrebbe potuto portare a costruire qualcosa di concreto. Il Comune avrebbe dovuto farsi portavoce presso la Regione Lazio delle istanze dell’azienda, una delle più importanti del basso Lazio e che insorge proprio sul nostro, garantendo non solo posti di lavoro e ma anche un’economia.

E’ mancata la volontà di tutelare l’indotto industriale, attuando uno strumento urbanistico adeguato che avrebbe consentito lo sviluppo delle attività produttive che avrebbero così potuto espandersi ed adeguarsi alle nuove esigenze di mercato.

Leggi anche: RENO DE MEDICI, BATTISTI (PD):”COSA VUOL FARE STELLANTIS A CASSINO?”

La Reno De Medici da 15 anni attende la variante al piano urbanistico da parte del Comune di Villa Santa Lucia. L’azienda è stata inserita dal Consorzio Cosilam su area agricola e questo limita fortemente lo sviluppo dell’azienda.

Per questo ho avviato un’attività di programmazione con un piano urbanistico in fase di adozione, per arginare la desertificazione produttiva, altrimenti da qui a qualche anno resteranno solo discariche e termovalorizzatori. A tal motivo, e proprio perché ho raccolto le istanze di tante famiglie preoccupate per la piega che ha preso questa situazione, mi faccio portavoce di una serie di iniziative.

Venerdì 19 gennaio, io e la mia squadra amministrativa, saremo in prima linea. La manifestazione indetta dai sindacati sia da monito per coloro che hanno sottovalutato la situazione. Stiamo vivendo un momento storico difficilissimo, dove la certezza occupazionale sembra essere minata da scelte di una politica scellerata e priva di umanità. In ultimo ma non meno importante, invito tutti i sindaci del territorio ad unirsi alla manifestazione”.

Related Posts