IN PRIMO PIANO POLITICA

CASTRO DEI VOLSCI: IL COMUNE NON DOVRÀ RESTITUIRE I FONDI PER LA PISCINA COMUNALE

Il Comune di Castro dei Volsci non dovrà restituire 2.250.000 euro del finanziamento per la Piscina Comunale. Così ha deciso il Tribunale di Roma lo scorso venerdì.

“La ‘singolare e approssimativa’ gestione della vicenda giudiziaria della piscina da parte del Sindaco Leonardo Ambrosi, così era stata definita da qualche detrattore, ha prodotto una sentenza storica”. Il sindaco non nasconde la propria soddisfazione e rompendo il silenzio si toglie qualche sassolino dalla scarpa. E continua:

“Il Tribunale ha legittimato la condotta del Comune al quale non sono imputabili gli atti di vandalismo. C’è di più: la sentenza si sofferma anche sulla buona volontà dimostrata nel 2017 dall’amministrazione quando, su impulso dell’allora consigliere ed oggi vicesindaco Roberto Peronti, fu recintato il cantiere e messa in sicurezza l’opera. Non ci fu inadempimento nell’esecuzione dei lavori e pertanto non si poteva determinare la decadenza del contributo erogato dalla Regione Lazio.

Leggi anche: FROSINONE: IL SILENZIO DELL’AMMINISTRAZIONE SUL BIODIGESTORE

Si scrive per il momento la parola fine ad una vicenda che per troppi anni ha rappresentato un macigno per tutti obbligando le amministrazioni ad avere un atteggiamento assai prudente nella gestione delle risorse. Nelle prossime settimane mi confronterò con la maggioranza sul futuro del complesso piscina. Intanto voglio ringraziare l’allora Sindaco Massimo Lombardi, del quale all’inizio della vicenda ero vicesindaco, che insieme alla Giunta Comunale diede fiducia alla linea dell’Avvocato Roberto Mazza, dimostratosi capace di far valere tutte le nostre ragioni. Un ringraziamento anche alla struttura comunale, ai Tecnici ed all’Avv. Paolo Tucci”.

Gli fa eco e si associa ai ringraziamenti anche il vicesindaco Peronti: “Sono soddisfatto che il giudice abbia riconosciuto il nostro lavoro e quindi le ragioni del Comune scongiurando possibili problematiche per la cittadinanza. Fin dall’inizio del mio mandato ho studiato e affrontato la vicenda con attenzione e senso di responsabilità, facendomi immediatamente promotore della messa in sicurezza e recinzione della struttura”.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts