POLITICA

CECCANO, INQUINAMENTO: CHIESTO CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

“Mi preme esprimere il mio apprezzamento e la piena condivisione in merito alla richiesta di convocazione di un consiglio comunale straordinario, aperto, sul tema dell’inquinamento atmosferico a Ceccano presentata dai gruppi: “Ceccano 2030”, “Alleanza verdi-sinistra”, Psi  sezione “Sandro Pertini” di Ceccano, “Unione popolare”.

Condivido in pieno le considerazioni esposte nella richiesta riguardo l’inefficacia delle misure messe in atto nella città di Ceccano e la necessità di intervenire, al più presto, in modo strutturale. Non a caso, infatti, lo scorso primo dicembre 2023, durante la riunione della III commissione consiliare ambiente, fortemente voluta dal sottoscritto e dalla consigliera Mariangela De Santis proprio sull’argomento “polveri sottili”, abbiamo avanzato diverse proposte da attuare per migliorare la condizione della qualità dell’aria sia nel breve che nel medio/lungo periodo, tra cui:

Leggi anche: QUALITÀ DELL’ARIA IN PROVINCIA: A GENNAIO “BOTTO” DI SUPERAMENTI. CECCANO RIMANE LA PEGGIORE

  • incentivare il trasporto urbano collettivo tramite navette ad emissione zero facendole partire da punti di raccolta presso i parcheggi all’ingresso della città;
  • valutazione di revisione della circolazione stradale in modo da creare meno incolonnamenti e quindi diminuire in modo significativo l’emissione di sostanze nocive provenienti dagli scarichi delle auto in coda;
  • piantumazione, nell’anello urbano, di alberi cosiddetti “antismog”;
  • attuazione di campagne di sensibilizzazione al tema, nelle scuole
  • utilizzo di vernici anti smog per gli edifici pubblici, come suggerito anche dalla consigliera Emanuela Piroli.

Mi auguro quindi che la loro richiesta venga accolta e se ne possa discutere al più presto in un consiglio comunale “aperto”.

Così un una nota il consigliere comunale Andrea Querqui.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts