IN PRIMO PIANO POLITICA

CONTINUA LO SCONTRO TRA BATTISTI E BACCARINI

Continua il botta e risposta tra la consigliera regionale del Partito Democratico Sara Battisti e il sindaco di Fiuggi Alioska Baccarini.

Dopo le critiche espresse dalla consigliera nei confronti dell’operato dell’amministrazione di Fiuggi e la replica sferzante del sindaco della città termale, continua lo scontro con una nuova nota di Battisti, che invita Baccarini a un dibattito pubblico per chiarire definitivamente le questioni su cui discutono ormai da giorni.

Leggi anche: IL SINDACO DI FIUGGI A SARA BATTISTI: “PESSIMO INIZIO PER LE EUROPEE”

La risposta di Battisti alla replica del sindaco

“Alioska Baccarini non perde occasione per dimostrare quello che realmente è: una persona incapace si dibattere sui temi e le questioni ma solo in grado di costruire false narrazioni per provare a demolire sul piano personale chi esprime un’opinione diversa dalla sua. D’altronde si sa, questa è la tecnica di chi non ha argomenti e denigra le persone descrivendo a suo piacimento i fatti. Ma le sue bugie hanno le gambe corte.

Oltretutto per quel che mi riguarda lancia strali da mesi: sui palchi della campagna elettorale, nell’aula del Consiglio Comunale, proprio perché sa che non può avere contraddittorio. Quando vuole e come vuole lo invito ad un dibattito pubblico e aperto per chiarire definitivamente i reali accadimenti sui fatti che cita.

Proprio ieri mattina, ad esempio, il suo assessore ai lavori pubblici ha chiesto l’ennesimo tavolo per modificare nuovamente il progetto della ciclabile, dopo avere per due anni ottenuto da Astral il rifacimento del manto stradale dell’intero centro della città facendolo passare per un suo merito. Nessuno ha imposto nulla a nessuno, la Regione Lazio ha promosso un bando al quale parteciparono diversi comuni tra cui Fiuggi. Se l’opera non è di gradimento, il Comune di Fiuggi rinunci al progetto e al finanziamento.

Da querela poi le sue affermazioni sui funzionari e dirigenti della Regione, a suo dire “compiacenti”. Funzionari e dirigenti che da anni svolgono il loro lavoro indipendente dal colore politico di chi guida l’amministrazione regionale. Gli stessi con i quali si è interfacciato su iter per la privatizzazione, Palacongressi, Pista Ciclabile mai in mia presenza.

Piuttosto andasse a farsi un giro ogni tanto alla pista del lago e parlasse con i sindaci di Ferentino, Fumone, Trivigliano e gli albergatori dei 4 stelle di Fiuggi sui flussi invece di continuare a diffondere falsità.

Fa confusione lui sui ruoli: io sono un legislatore e a differenza sua non ho mai imposto nulla a chi fa un lavoro prezioso nella pubblica amministrazione. Si dimentica di dire, ad esempio, che le concessioni minerarie, all’interno di un passaggio tra pubblico e privato, avevano bisogno evidentemente di una contezza da parte dei dirigenti di come si intendeva procedere in merito alla privatizzazione.

Sul Palacongressi invece ci da una notizia nel suo sproloquio: agibilità ottenuta solo pochi giorni fa? L’ennesima prova delle menzogne raccontate dal primo cittadino che ha sempre detto che il ritardo sull’avvio delle procedure di gara era dovuto alla scelta di voler monitorare i consumi, quando la verità era che senza l’agibilità la gara non poteva essere espletata.

Rispondesse sul fatto che governa da sei anni e che questa città giorno dopo giorno si sta spegnendo. Questo è il suo compito e non un altro”.

Così in una nota la consigliera regionale del Partito Democratico Sara Battisti.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts