IN PRIMO PIANO POLITICA

DECADE IL SINDACO DI VILLA SANTA LUCIA: NOTA DI PRECISAZIONE

In seguito all’articolo pubblicato ieri relativo alla decisione del Tribunale di Cassino di far decadere la carica da sindaco di Villa Santa Lucia di Orazio Capraro, è arrivata in redazione una nota di precisazione circa la dichiarazione, pubblicata sui social, dello stesso sindaco.

La nota arriva da Francesco Valente, il funzionario citato dal Sindaco Capraro. Riportiamo di seguito la citazione del sindaco in cui fa riferimento al dott. Valente e la relativa precisazione.

“Sui suoi social, il sindaco di Villa Santa Lucia scrive: “Il Tribunale di Cassino con sentenza comunicata in data odierna ha dichiarato la mia decadenza dalla carica di Sindaco del Comune di Villa Santa Lucia perché sono parte di una causa risarcitoria con il comune che l’allora sindaco Iannarelli intentò contro di me, ma che poi ha coinvolto pure lui oltre a un funzionario”.

Il funzionario in questione citato dal sindaco Capraro sarebbe proprio il dott. Francesco Valente, il quale ci tiene a precisare che:

“Il proprio coinvolgimento, oltre che del Sig. Iannarelli Antonio, scaturisce dalla chiamata di terzo in causa che lo stesso Sig. Capraro Orazio ha esperito nei confronti dello scrivente all’atto della sua costituzione in giudizio in qualità di convenuto principale ed in relazione alla quale peraltro lo scrivente, ritualmente a sua volta costituito in giudizio, ha motivatamene e puntualmente, formulato integrale contestazione”.

E aggiunge che “in relazione quindi ai contorni di tale coinvolgimento ritengo doveroso, anche al fine di rendere quanto più obiettiva l’informazione, che venga precisato che tale coinvolgimento ha la specifica origine sopra descritta e non nasce da una iniziativa dell’Autorità Giudiziaria”.

La redazione di OggiLazio accoglie la precisazione del Dott. Francesco Valente e la rende nota, rendendosi disponibile ad ulteriori chiarimenti.

Related Posts