EVENTI IN PRIMO PIANO

DOMANI ELLY SCHLEIN A CASSINO PER PARLARE DI LAVORO, SOSTENIBILITÀ E IMPRESE

Con lo slogan “L’Europa che vogliamo. Sociale, verde, giusta, che non dimentica,” Elly Schlein, segretaria nazionale del Partito Democratico (Pd), darà il via domani al suo tour in Italia in vista delle elezioni parlamentari di Strasburgo. La prima tappa di questo significativo tour si svolgerà interamente a Cassino e inizierà alle 10:30 presso l’Aula Pacis, in via Guglielmo Marconi.

Marta Bonafoni, coordinatrice della segreteria nazionale Pd, e Peppe Provenzano, responsabile esteri e cooperazione internazionale Pd, apriranno la manifestazione con i loro interventi. Successivamente, Alberto Melloni, ordinario di Storia del cristianesimo, presenterà una relazione dal titolo “La storia e la memoria: problema europeo”. I saluti ufficiali saranno poi offerti dal sindaco di Cassino, Enzo Salera, seguiti da un dialogo su sostenibilità, imprese e lavoro con la partecipazione di Alessandra Prampolini, direttrice generale del Wwf, l’economista Laura Pennacchi e l’esperta di aree interne Giulia Sonzogno. La moderazione dell’evento sarà curata dal giornalista Andrea Carugati.

Schlein concluderà la mattinata con il suo intervento previsto per le 14.30 nella Sala Restagno, in Piazza de Gasperi. Successivamente, la segretaria Pd proseguirà la sua giornata tra il palazzo municipale e le strade di Cassino.

L’intervento della segretaria rientrerà in una sessione di lavoro intensiva su sostenibilità, imprese e lavoro, a cui seguirà un’assemblea plenaria con voci di rappresentanti del PD dal Parlamento europeo, da Camera e Senato, dalle amministrazioni locali, intrecciate alle voci dei territori e delle forze sociali.

Leggi anche: ELLY SCHLEIN RIPARTE DA CASSINO

Un punto centrale della discussione sarà sicuramente il destino dello stabilimento Stellantis di Piedimonte San Germano. Questo stabilimento ha rappresentato per oltre cinquant’anni l’asse portante dell’economia del Cassinate e del Lazio meridionale. Il suo recente smantellamento da parte dei nuovi proprietari francesi ha comportato una significativa diminuzione degli occupati diretti, con previsioni di ulteriori riduzioni nei mesi a venire.

Related Posts