IN PRIMO PIANO POLITICA

ELEZIONI COMUNALI IN PROVINCIA DI FROSINONE, TUTTI I NUOVI SINDACI

Nella provincia di Frosinone, l’8 e il 9 giugno appena trascorsi, hanno avuto luogo tornate elettorali non solo per le europee ma anche per le amministrative. Sono 36 i comuni che sono stati chiamati a decidere il nuovo assetto amministrativo del proprio comune. Vediamo i primi risultati

Nelle elezioni comunali di quest’anno, particolare attenzione è rivolta ai due centri principali: Cassino e Veroli, entrambi con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti. A Cassino si conferma Enzo Salera per altri 5 anni con il 60,33% dei consensi, ottenendo 15 seggi. Lo seguono Buongiovani, che rimane al 23,14% e prende 6 seggi, seguito da Sebastianelli che ne prende 3 con il 12,84% dei consensi. Rimangono escluse Paola Enrica Palidoro e Maria Palumbo, ferme rispettivamente al 2,87 e allo 0,82, non ottenendo nessun seggio. Affluenza alle urne del 69%, circa 21,500 votanti su 31mila elettori.

Nel comune di Veroli si conferma sindaco Germano Caperna con il 74,47% dei consensi, ottenendo 13 seggi. Rimane al 15,15% Patrizia Viglianti che conquista 2 seggi. Cristiano Papetti fermo al 10,38%, ottiene 1 seggio. Affluenza alle urne del 67%, circa 12mila votanti su 18mila elettori.

Ad Acuto il nuovo sindaco è Augusto Agostini, che con la sua lista “Progetto Acuto”, ha raggiunto il 57,76% di preferenze, battendo Nazzareno Pilozzi di RinasciAcuto, fermo al 42%.

Nel comune di Arnara, con oltre il 78% di affluenza, vince Massimo Fiori con la lista “Arnana Bene Comune” che, con il 68,38% dei consensi, batte il suo avversario Emanuele Incitti de “Arnara Futura”, rimasta al 31%.

Ad Ausonia si riconferma sindaco l’unico candidato di queste elezioni, Benedetto Cardillo con la lista “Lealipervolare”.

Nel comune di Broccostella vince Domenico Urbano con la lista “Per Broccostella”, raccogliendo il 62,88% dei consensi contro il 37,12% ottenuti da Carlo Sperduti de “Insieme per Broccostella”. Il comune, di 2.783 elettori, ha visto un’affluenza alle urne del 70,68%.

A Casalvieri si conferma sindaco Franco Moscone con la lista “Uniamoci per Casalvieri”. Con il 43,43% dei consensi, Moscone batte Pasquale Iacobelli di “Per Casalvieri”, che si attesta al 32,95%, seguito da Mario Libero Borza de “Casalvieri nel Cuore” con il 15,34% e Giuseppe Benedetti di “Le Ali per Casalvieri”, fermo all’8,28%. Su 3.713 elettori, il comune ha visto un’affluenza alle urne del 47,64% (circa 1.769 votanti).

Castelliri conferma la nomina di Fabio Abballe, che con la lista “Progetto Castelliri 3.0” si attesta il 69% dei consensi, superando Antonio Carugno di “Civitas Castelliri” al 27,18% e Marco Belli di “Castelliri Liberi e Forti”, fermo al 3,81%. Su un totale di 3.115 elettori, il comune ha visto un’affluenza del 68,99% di votanti.

A Ceprano si conferma per la carica di sindaco Marco Colucci con la lista “Per Ceprano”, raggiungendo il 41,28% dei consensi rispetto al 28,94% raggiunto dal Vincenzo Cacciarella di “Ceprano Futura”. Elisa Guerrieri con “Alternativa Comune” si attesta al 22,43%, seguita da Carla Corsetti di “Vivere Ceprano” ferma al 7,35%. Su 7.261 elettori, il comune ha visto un’affluenza del 72,70% dei votanti.

Gabriella Protano è invece la nuova sindaca del comune di Colfelice con la lista “Continuità e Futuro”, ottenendo l’87,77% dei consensi, distaccando enormemente Antonio Lancia di “Insieme per Colfelice”, che ha raggiunto il 10,62% e Maurizio Leonardi Lombardi, fermo all’1,60% con la lista “Colfelice Bene Comune”. Su 1.667 elettori, il comune ha visto un’affluenza alle urne del 73,25% dei votanti.

A Coreno Ausonio arriva la conferma per Simone Costanzo con la lista “Coreno Bene Comune”, attestandosi il 69,06% dei consensi, battendo Marcello Stavole di “Paese Nuovo”, fermo al 30,94%. Su 1.586 elettori, il comune ha visto un’affluenza alle urne del 71,19% di votanti.

Leggi anche: ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI, I DATI SULL’AFFLUENZA ALLE URNE IN CIOCIARIA

A Falvaterra Francesco Piccirilli stravince con il 73,49% dei consensi con la lista “Insieme per Falvaterra”. Piccirilli batte Augusto Carè, che con la “Lista Civica Falvaterra”, si ferma al 19,69%, seguito da Diego Sardellitti di “Progetto Futuro” al 5,25%. Ultimi in classifica Antonio Pelagalli, Bruno Casale e Francesco Sorgente, fermo allo 0.52%.

Per Fontechiari vale lo stesso discorso di Ausonia, con la conferma dell’unico candidato a sindaco Liberato Pierino Serafini e la sua lista “In Movimento”. Anche a Giuliano di Roma si conferma sindaco l’unico candidato, Adriano Lampazzi con la lista “Giuliano Viva”. Enrico Pittiglio si riconferma sindaco di San Donato Valcomino.

Nel comune di Gallinaro, ricoprirà la carica di primo cittadino Mario Piselli con la lista “Insieme per Gallinaro”, raggiungendo il 57,22% dei consensi e superando Luigi Vacana de “Gallinaro in Comune”, che ha ottenuto il 23,89% dei voti e Massimiliano Imperiali con la lista “Una nuova Gallinaro”, attestandosi al 18,89%. L’affluenza alle urne è stata del 55,46%.

A Isola del Liri arriva la riconferma per Massimiliano Quadrini con la lista “Per Isola del Liri”, raggiungendo il 58,16% dei consensi e 11 seggi, distaccando le due avversarie, Antonella di Pucchio con “Isola del Liri Futura” e Debora Maria Bovenga con la lista “Insieme per Isola del Liri”, attestandosi rispettivamente al 34,11% (4 seggi) e al 7,73% (1 seggio). L’affluenza alle urne è stata del 69,85%, circa 7250 votanti su oltre 10mila elettori.

Nel comune di Morolo vince Gino Molinari con la lista “Verso Orizzonti Nuovi” ottenendo il 36,74% dei consensi e 8 seggi, rispetto al 35% di Ivano Compagnone della lista “Morolo che vorrei”, al 23,74% di Enzo Moriconi (2 seggi) con “Morolo Futura” e al 4,17% (2 seggi) di Stefano Pietropaoli con “Z9#Morolo”, che non conquista nessun seggio. Affluenza alle urne di oltre il 75%.

A Paliano si conferma sindaco Domenico Alfieri con la sua lista “Per Paliano”, ottenendo il 50,50% dei consensi e 8 seggi, battendo le avversarie Eleonora Campoli di “Lista Civica Insieme” e Valentina Adiutori con “Paliano Vera”, che hanno raggiunto rispettivamente il 33,35% (3 seggi) e il 16,15% (1 seggio) dei consensi. L’affluenza alle urne è stata del 75% (circa 5mila votanti su 6755 elettori).

A Pescosolido vince Enrico Donato Bellisario con la lista “Uniti per Pescosolido”, ottenendo il 49,24% dei consensi e 7 seggi. Batte Cristian Sarrecchia con “Siamo Pescosolido” che raggiunge il 31,36% e 2 seggi, seguito da Vincenzo Loreto Alati, fermo al 19,41% che conquista comunque 1 seggio. Affluenza alle urne del 76%.

Mario Felli si conferma sindaco di Piglio con il 36,71% dei voti e conquista 8 seggi, superando Marco Camusi di “Oltre” che raggiunge il 33% e prende 2 seggi, seguito da Roberto Neccia di “Viviamo Piglio”, che prende il 29,96% e 2 seggi. Affluenza alle urne del 79%.

Nel comune di Posta Fibreno stravince Adamo Pantano con la lista “Posta Fibreno in Comune” con il 71,35% dei consensi e conquista 7 seggi, battendo l’avversario Sante Mele della lista “Belvedere Postese” che raggiunge il 28,65% e conquista 3 seggi. Affluenza alle urne dell’80%.

A Rocca D’Arce il nuovo sindaco è Rocco Pantanella che, con la lista “La Rocca” ha conquistato il 78% dei consensi e 7 seggi, seguito da Antonello Quaglieri che si ferma al 20,90% e 3 seggi. Male per Emanuele Peluso fermo allo 0,33 e Antonio Rizzo fermo allo 0,17. Affluenza alle urne del 57,46%.

Nel comune di San Giorgio a Liri vince Francesco Lavalle con il 60,21% che prende 8 seggi, battendo Modesto Della Rosa che conquista 4 seggi con il 39,79%. Affluenza alle urna del 68%.

Per San Vittore del Lazio arriva la conferma per Nadia Buccia, nuova sindaca vincente con il 53,37% dei voti che conquista 7 seggi contro Eugenio Iannetta, fermo al 46,63% ma che ottiene comunque 3 seggi. Affluenza alle urne del 76%.

Per Sant’Ambrogio sul Garigliano vince Sergio Messore con il 63% dei consensi (7 seggi), superando Bernardino Delli Colli, che conquista 2 seggi grazie al 24,85% dei consensi. Seguono Antonio Capraro con il 12,13% e 1 seggio e Nicola Capogrosso che non ottiene nessun risultato. Affluenza alle urne del 62%.

A Sant’Andrea sul Garigliano vince invece Pietro Reale, con la lista “Progetto Futuro Insieme” si attesta al 50,11% conquistando 7 seggi e battendo Giovanni Rossi con “Insieme per Sant’Andrea”, fermo al 49,89% che rpende comunque 3 seggi. Affluenza alle urne del 63%.

Per San’Apollinare vince Monica del Greco con il 53,47% dei consensi contro il 46,53% ottenuto da Ines Abu Samra. Affluenza alle urne al 62%.

Per il comune di Sant’Elia Fiumerapido vince Fabio Violi con la lista “#Per un Paese Migliore” prendendo il 46,23% dei consensi e conquistando 8 seggi rispetto a Roberto Agelosanto, fermo con la sua lista “Sant’Elia nel cuore” al 43,81% (4 seggi). Rimane fuori Michele Lanni con la lista “Orgoglio Santeliano” che prende il 9.95% ma nessun seggio. Affluenza alle urne del 60%.

A Santopadre Giampiero Forte, con la lista “Tuttinsieme per Santopadre” vince con il 61,50% dei consensi, seguito da Antonio Di Sotto, che prende il 38,50% e 3 seggi. Affluenza alle urne del 61%.

Per il comune di Settefrati vince Angelica Apruzzese con il 56,40% dei consensi contro Riccardo Frattaroli fermo al 42,80% (3 seggi). Rimane escluso Anotnino Abatecola, che prende lo 0,80%. Affluenza alle urne del 43%.

Mauro Celli si conferma sindaco a Strangolagalli con il 53,49% dei voti e prende 7 seggi.Batte Roberto De Vellis che si attesta al 46,51% e prende 3 seggi. Affluenza alle urne del 72%.

Nel comune di Vallemaio vince Fernando Tommaso de Magistiris con il 69,28% dei consensi e prende quindi 7 seggi. Segue Giuseppe Pompeo Messore che ottiene 3 seggi con il 30,42%. Esclusi Giuseppe Magnapera, fermo allo 0,30% e Cristian Vendittelli, che non ottiene nessun risultato. Affluenza alle urne del 71%.

Vallerotonda è il quinto comune della provincia di Frosinone con un solo candidato. A prendere il posto di sindaco è Giovanni Di Meo.

Vico Nel Lazio conferma Stefano Pelloni sindaco con il 36,54% dei consensi e prende quindi 7 seggi. Batte Caludio Guerrieri, che prende due seggi grazie al 32,58% dei consensi e Davide Giacomini, che conquista un seggio prendendo il 30,88% dei consensi. Affluenza alle urna del 75%.

Infine Villa Santo Stefano vede la nomina di Paolo Petrilli con la lista “Noi per Villa” prendendo il 60,57% dei consensi contro il 39,43% di Massimo Zavaglia e la sua lista “Ricostruiamo Villa”. Affluenza alle urne dell’82%.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts