EVENTI

FIUGGI: STUDENTI DELL’ALBERGHIERO UNITI CONTRO IL BULLISMO

Un fiocco blu per essere il testimone della lotta al bullismo è stato indossato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi, che in occasione della “Ottava Giornata Mondiale sul bullismo e cyberbullismo a scuola” hanno partecipato all’interessante convegno promosso dall’I.p.s.s.e.o.a. presso il teatro comunale. Presenti le classi del biennio e terze. 

In prima fila la dottoressa Maria Assunta Trinti, comandante della Polizia locale di Fiuggi, Gianluca Ludovici presidente del Consiglio comunale di Fiuggi e il professore Domenico Gesuale docente della scuola nazionale di formazione e referente della federazione italiana di kickboxing.

L’evento è stato condotto dal Dirigente Scolastico, Dott. Ing. Francesco Cozzolino che ha evidenziato non solo il ruolo educativo di insegnanti e genitori che può fare la differenza, ma anche dell’importanza della sinergia tra le varie istituzioni sul territorio. Gli alunni presenti, circa 240 studenti delle classi 1^, 2^ e 3^ sono stati invitati a riflettere sui propri comportamenti al fine di far crescere individui che sappiano gestire le proprie emozioni e diventare capaci di stabilire relazioni di gruppo corrette e positive (“Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza” Dante Alighieri).

Leggi anche: CIRCA 150 STUDENTI AL LAGO DI CANTERNO PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE ZONE UMIDE

Importante, quindi, la formazione e la scuola come luogo di conoscenza.

Tra i temi affrontati: la differenza tra scherzo, bullismo, violenza e il cyberbullismo; la conoscenza dell’utilizzo del web e i relativi rischi; lo sport come arma vincente contro la violenza e non espressione di forza e aggressività. 

Particolarmente emozionante la visione fornita dalla testimonianza del papà di Carolina Picchio, la ragazza che si è tolta la vita a soli 14 anni nel 2013 in seguito ad episodi di cyberbullismo. Grazie a lei è iniziato un dibattito politico e sociale che ha portato all’approvazione della prima legge dei minori sul web per reati legati al cyberbullismo.

Preziosa anche la presenza del registra-coreografo teatrale Luca Simonelli che ha toccato la sensibilità dei ragazzi con due cortometraggi che hanno colto la quotidianità dei giovani di oggi. I partecipanti hanno dimostrato di apprezzare e gradire l’iniziativa che sicuramente ha avvicinato ancor di più i giovani alle Istituzioni.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts