IN PRIMO PIANO

FIUMICINO, PULIZIA DELLE SPIAGGE DA RECORD. RACCOLTI OLTRE 1900 KG DI RIFIUTI

Riparte la campagna di Legambiente “Spiagge Pulite” nel comune di Fiumicino. Una grande task force in azione nelle spiagge ricadenti nella Riserva Statale del Litorale Romano ha raggiunto un record straordinario con la raccolta di oltre 1900 kg di rifiuti abbandonati tra Coccia di Morto e Passoscuro.

In otto giornate di volontariato sono stati raccolti oltre 1.900 kg di rifiuti tra le spiagge di Coccia di Morto e Passoscuro. A renderlo noto è l’associazione Legambiente Lazio che, grazie anche alla collaborazione con il Comune di Fiumicino e ai tantissimi volontari di gruppi aziendali, istituti scolastici e associazioni, hanno raggiunto un nuovo record, con la raccolta di circa 698kg di rifiuti solo a Coccia di Morto.

“Passo dopo passo, il volontariato sta riqualificando le spiagge più pregiate di Fiumicino, al terzo anno di collaborazione con l’amministrazione locale grazie al quale viene garantito il corretto conferimento finale – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. Non possiamo che ringraziare il Comune di Fiumicino per la sinergia generata, così come non possiamo che ringraziare la grandissima forza dei volontari che oggi, a centinaia hanno segnato anche un record assoluto di chilogrammi raccolti in un giorno solo. Ci stanno aiutando aziende particolarmente sensibili all’impegno ambientale dei propri dipendenti come quelle di oggi, ma anche gruppi associativi, istituti scolastici, singoli volontari, grazie ai quali sta cambiando in meglio un’intera porzione di costa, peraltro in un luogo particolarmente complicato per il flusso di rifiuti d’ogni genere, trascinati dal Tevere e poi dalle correnti marine. Quando l’associazionismo, le aziende, le scuole, i cittadini e le amministrazioni comunali collaborano per il bene comune, il risultato è letteralmente straordinario”.

Leggi anche: ELEZIONI EUROPEE 2024: COME E DOVE VOTARE IN ITALIA. TUTTE LE INFO UTILI

La presenza di rifiuti lungo le coste è un fenomeno ricorrente che rende queste attività di pulizia ancora più cruciali per la salvaguardia dell’ambiente. Nonostante le temperature elevate, i volontari continueranno il loro lavoro anche nelle prossime settimane. Nel frattempo, Legambiente lancia un appello ai bagnanti in vista del primo vero fine settimana di balneazione lungo la costa laziale: “Non abbandonate alcun tipo di rifiuto ed essere, ciascuno, attore protagonista del miglioramento per la qualità ambientale lungo le coste, da Coccia di Morto, che troveranno sicuramente più pulita che in passato, a ogni altra porzione del nostro bel litorale.”

Questo impegno collettivo dimostra che, quando associazionismo, aziende, scuole, cittadini e amministrazioni comunali collaborano per il bene comune, i risultati possono essere eccezionali. L’invito di Legambiente è chiaro: preservare la bellezza e la pulizia delle coste è una responsabilità di tutti.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts