ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

FROSINONE, BILANCIO 2023 POSITIVO PER LA POLIZIA PROVINCIALE

<<In questo anno, sul territorio provinciale, è stato fatto un grandissimo lavoro dai nostri agenti che hanno svolto le principali attività orientate verso le funzioni fondamentali della Provincia, previste dalla Legge Delrio, con servizi di Polizia Stradale ed Ambientale>> questo il commento del presidente della Provincia di Frosinone, Gianluca Quadrini, a margine di una riunione nel corso della quale è stato fatto un resoconto dell’attività del 2023 della polizia provinciale.

Si è tenuta nella mattinata di oggi presso la Sala Consiglio della Provincia, una riunione voluta dal Presidente del Consiglio Provinciale, Gianluca Quadrini, in qualità di delegato alla Polizia Provinciale, con il Comandante, Piefrancesco Vona e i dipendenti del Corpo per fare il punto della situazione sulle attività svolte nell’anno 2023.


Sono stati molteplici i campi di intervento della Polizia Provinciale nell’anno in corso, giunto ormai quasi al termine, come illustrato dal Comandante, Ing. Pierfrancesco Vona. In merito, attraverso una nota, il Presidente del Consiglio si complimenta per l’ottimo lavoro svolto e sottolinea quanto la Provincia di Frosinone, su volere del suo Presidente, Luca Di Stefano, sta assumendo un ruolo sempre più decisivo nella gestione del territorio e diventando un punto di riferimento per le comunità.

<<Sono state espletate, in via principale, posti di controllo mirati a garantire la sicurezza stradale, con particolare riguardo alle Strade Provinciali, con interventi di prevenzione e repressione dei comportamenti illeciti alla guida>> si legge in una nota a firma del Presidente Quadrini.

Sono stati circa 5.000 i controlli sui veicoli, di cui circa 500 mezzi pesanti, da cui sono scaturite 2.229 sanzioni; 104 per eccesso di velocità; 43 per guida con uso di cellullari; 89 per mancanza di cinture di sicurezza; 1018 per mancanza di revisione;143 per mancanza di assicurazione, con relativi sequestri amministrativi; 82 per guida con patente scaduta, da cui è scaturito il ritiro della stessa; 374 sanzioni a mezzi pesanti. Questi i numeri forniti dalla Polizia Provinciale.

<<L’impegno dei nostri agenti è stato massimo per far rispettare il codice della strada, attraverso controlli ordinari e straordinari – continua Quadrini – la Polizia Provinciale è attiva anche nella gestione degli incidenti stradali, in particolare in ambito extraurbano. Proprio nell’anno trascorso ne sono stati rilevati 10, a cui si aggiungono numerosi interventi a supporto delle altre forze di Polizia.

<<L’attività ispettiva svolto sul territorio – aggiunge Gianluca Quadrini – ha portato al controllo di diverse aziende, da cui sono scaturite molte segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per reati ambientali. Così come non va dimenticato contrasto al bracconaggio ittico e venatorio, dove nel periodo di vigenza della Convenzione con la Regione Lazio (competente in materia), sono state svolte attività programmate di vigilanza ittico-venatoria e di raccolta dei prodotti del sottobosco (in particolare funghi e tartufi). A tutto ciò si aggiunge l’azione che il Corpo della Polizia Provinciale sta portando avanti per la problematica cinghiali, in particolare per il contrasto alla diffusione della cosiddetta Peste Suina; ad oggi sono sati portati ai termine diversi interventi con gli Ambiti Territoriali di Caccia del territorio.

<<La tutela a 360 gradi del nostro territorio è priorità di questo ente. – conclude la nota – Grazie al suo Presidente Luca Di Stefano e alla sinergia tra noi rappresentanti politici e gli uffici, la Provincia sta assumendo sempre più un ruolo centrale e un punto di riferimento delle comunità. Vogliamo che i nostri cittadini si sentano tutelati e protetti e ripongano in queste forze la piena fiducia.
I miei complimenti al nostro Comandante Pierfrancesco Vona per l’efficiente attività di coordinamento dei suoi uomini e un ringraziamento ai nostri agenti impegnati egregiamente sul territorio
>>.

Related Posts