ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

GIORNATA IN MEMORIA DELL’IMPEGNO E DELLE VITTIME DELLE MAFIE: OGGI A ROMA GRANDE PARTECIPAZIONE

Il richiamo alla memoria delle vittime innocenti delle mafie ha assunto un significato tangibile oggi a Roma, con la manifestazione organizzata da “Libera”, fondata da Don Luigi Ciotti, e “Avviso Pubblico”, per la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”.

L’obiettivo principale di questa giornata è stato quello di commemorare quanti hanno perso la vita a causa delle attività criminali delle organizzazioni mafiose. Attraverso testimonianze toccanti e dibattiti, si è cercato di sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulla gravità del fenomeno della criminalità organizzata e della corruzione, mettendo in luce le drammatiche conseguenze che queste realtà hanno sul tessuto sociale e sulla vita quotidiana delle comunità.

Le parole d’ordine di questa giornata sono state memoria e impegno: ricordare le vittime innocenti delle mafie significa anche assumersi la responsabilità di combattere, con determinazione e coesione, ogni forma di criminalità e di ingiustizia. Il sostegno e la solidarietà delle istituzioni locali sono fondamentali per costruire un futuro migliore, basato sui valori della legalità, della giustizia e della solidarietà.

Alla manifestazione hanno partecipato diverse amministrazioni locali, come il comune di Valmontone. “L’iniziativa di Anci Lazio – afferma il sindaco Veronica Bernabei – ha fatto sì che i comuni siano oggi uno accanto all’altro in questa iniziativa simbolica che vuole non solo confermare la vicinanza delle istituzioni alle famiglie delle vittime ma anche sensibilizzare studenti, giovani e cittadini a lottare affinché la legalità prevalga sempre e ringrazio l’assessore Laura Mujic per averci rappresentato. Se siamo giunti alla XXIX edizione di questa manifestazione lo dobbiamo all’impegno di Libera e di Avviso Pubblico che, ancora una volta, ci ha regalato una piazza bellissima, con tanti giovani, che deve rappresentare il nostro presente e il futuro dei nostri figli”.

Leggi anche: VALMONTONE, INIZIATI IN VIA GRAMSCI I LAVORI PER LA NUOVA SCUOLA PRIMARIA “PADRE PIO”

“Una grande emozione partecipare oggi alla Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata da Libera. Questa giornata bellissima non è solo un momento di ricordo per le vittime delle mafie, ma anche di mobilitazione, partecipazione, di impegno. Ed è commovente vedere tante persone, tante associazioni, tanti sindaci, e soprattutto tanti giovani essere qui. Memoria e speranza, insieme, per costruire un futuro migliore”, ha scritto sui suoi social il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

“La lotta alla mafia non è solo una prerogativa della magistratura e delle Forze dell’ordine, ma è una battaglia che dobbiamo combattere tutti. Dobbiamo lavorare anche culturalmente con le scuole e la società civile, rafforzare tutti i presidi e anche intervenire per rigenerare quei luoghi, come le periferie, dove le mafie usano la povertà e il degrado per arruolare i giovani, per farne staffette dello spaccio. Serve un’azione a 360 gradi e l’impegno di Libera con Don Ciotti è straordinario. Noi siamo con lui. Roma è dalla parte della legalità e della giustizia, sempre”, conclude Gualtieri.

Dalla Regione Lazio, anche il presidente Rocca ricorda le vittime. “Rosario Livatino, Placido Rizzotto, Piersanti Mattarella, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono soltanto alcune delle molte vite spezzate dalla criminalità organizzata. In occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, il loro esempio sia per noi una primavera morale e civile. Avendo come orizzonte e obiettivo ultimo ciò che amava ripetere Giovanni Falcone: “La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine”. È questa la lezione e l’insegnamento da apprendere ogni giorno: combattere le mafie e ogni loro tentativo di infiltrarsi nel tessuto economico e sociale”.

Leggi anche: REGIONE LAZIO, IL PRIMO ANNO DEL CENTRODESTRA DI ROCCA

Dal Partito Democratico arriva la solidarietà per il sindaco del Comune di Bari Antonio Decaro, presente alla manifestazione e che ha ricevuto un grande abbraccio di sostegno da Don Luigi Ciotti. “Nella Giornata dell’impegno contro le mafie e del ricordo delle vittime di mafia si fa fatica a comprendere il provvedimento del Ministero dell’Interno di avviare un’indagine, presso il Comune di Bari, per presunte infiltrazioni mafiose. Il Sindaco Decaro, da 9 anni sotto scorta per aver ricevuto ripetute minacce di morte dai clan mafiosi della sua città, ha espresso bene la perplessità di molti che vedono in questa mossa un estremo tentativo della destra di screditare l’ottimo lavoro fatto. Questa destra dimostra ancora di voler sfruttare le istituzioni per meri interessi politici. Decaro, la città di Bari, i familiari delle vittime della mafia e tutti coloro che le combattono ogni giorno sono la parte migliore di questo Paese”, scrive Luca Fantini, Segretario provinciale Pd Frosinone. Vicinanza espressa anche dalla consigliera regionale Sara Battisti.

Leggi anche: SANITÀ, BATTISTI: “ROCCA SI RICREDE SU CASE DELLA SALUTE, SERVONO PIÙ INVESTIMENTI PUBBLICI E MENO SOLDI A PRIVATI”

Alla manifestazione di Libera presenti anche la segretaria dem Elly Schelin, il segretario 5 Stelle Giuseppe Conte insieme alle loro delegazioni e il deputato per Alleanza Verdi e Sinistra Nicola Fratoianni.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts