EVENTI

“LA VIOLENZA PSICOLOGICA UCCIDE”, SABATO CONVEGNO A FROSINONE

Sabato 2 marzo 2024, dalle ore 17:00 alle ore 19:30, presso l’Auditorium del Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone, si terrà il convegno dal titolo “La violenza psicologica uccide. Riconoscere e difendersi da una relazione tossica”.

L’iniziativa promossa dal Comune di Frosinone ed in particolare dal Settore del Welfare – Servizi Sociali sulla violenza psicologica, coordinato dall’assessore Paolo Fanelli, in collaborazione con il Distretto Sociale B, affronterà tematiche di stretta attualità ovvero le relazioni tossiche connotate da violenza fisica, di genere e da abuso psicologico ed i recenti casi di femminicidio. Rispetto a tali intollerabili comportamenti, i media ogni giorno evidenziano un crescente allarme sociale che rende imprescindibile l’impegno delle Istituzioni e di tutte le componenti sociali e professionali nel conoscere e riconoscere  queste dinamiche troppo spesso sottovalutate.

“L’impegno dell’amministrazione comunale – ha dichiarato il Sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli – è di contribuire a innalzare il livello di attenzione dell’intera comunità sul tema della violenza contro le donne. Abbiamo infatti il dovere di interrogarci e riflettere, per scegliere le parole e i gesti più opportuni, e sostenere il cammino della società nella direzione dell’empowerment femminile, fondamentale per lo sviluppo della società. LUnisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie’empowerment, infatti, va di pari passo con l’uguaglianza di genere, che assicura un futuro migliore per tutti ed è la base stessa della convivenza civile. Il femminicidio è il terribile apice della violenza contro le donne – ha proseguito il Sindaco Mastrangeli – ma esistono altri tipi di violenza, come quella psicologica e verbale, che possono precedere e sfociare nel dramma. Per questo motivo, non vanno sottovalutati mai gesti o parole diversi da quelli suscitati da amore, rispetto e sano confronto”.

Leggi anche: MEDICI DI FAMIGLIA PER L’AMBIENTE CONTRO IL BIODIGESTORE DI FROSINONE

Il convegno sarà aperto dai saluti istituzionali da parte del Sindaco Riccardo Mastrangeli; del presidente Cda di Ales spa (già assessore del Comune capoluogo) Fabio Tagliaferri; dell’assessore al welfare Paolo Fanelli; dell’assessore alla cultura e alle pari opportunità Simona Geralico; dell’assessore alla pubblica istruzione Valentina Sementilli.

Interverranno, in qualità di relatori, l’avvocato Luana Sciamanna che  tratterà i profili giuridici e processuali riguardo la violenza psicologica e i reati di genere, i reati spia e la prevenzione dei femminicidi e la psicologa e criminologa Roberta Bruzzone che affronterà invece gli argomenti relativi al profiling dell’abusante e della vittima, indicando anche come riconoscere una relazione tossica e i segnali che devono allarmare. A moderare i lavori sarà Angelica Spalvieri. Per l’evento è stato richiesto il riconoscimento di crediti formativi agli ordini professionali degli avvocati, degli psicologi e degli assistenti sociali. Potrà essere comunque rilasciato, previa registrazione, un attestato di partecipazione. La registrazione dei partecipanti avrà inizio a partire dalle ore 16.30.

L’ingresso è libero fino al termine dei posti disponibili. Si ringrazia il Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone e l’Istituto I.P.S.S.E.O.A. di Ceccano.

Sabato 2 marzo, presso l’Auditorium del Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone, si terrà il convegno dal titolo “La violenza psicologica uccide"
Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts