POLITICA

MARIA VITTORIA NECCI RICONFERMATA PRESIDENTE DELLA CONFCOMMERCIO ASCOM FIUGGI

La sala convegni dell’hotel Terminus ha ospitato l’assemblea della Confcommercio Ascom Fiuggi per il rinnovo delle cariche, alla presenza del Presidente provinciale Fabio Loreto. Maria Vittoria Necci è stata riconfermata presidente, consolidando la fiducia già riposta in lei dalla comunità imprenditoriale locale

Accanto a Necci, il nuovo direttivo si avvale della competenza di Alessandro Maggi, vice presidente, e dei consiglieri Mariano Carletti, Valentina Barba, Monica Di Meo e Fabrizio Rossi. Nel direttivo anche il Presidente provinciale Fit, Luigi Girolami, e il Presidente provinciale Federalberghi, Bruno Della Morte. L’assemblea ha visto la partecipazione di Davide De Santis, referente delegato al commercio per l’amministrazione comunale di Fiuggi, che ha portato i saluti del Comune e assicurato la sua disponibilità. Gianni Acampora, presidente Confcommercio Lazio Sud, ha inviato i suoi saluti augurando buon lavoro al nuovo direttivo.

Il commento di Baccarini

Il sindaco di Fiuggi, Alioska Baccarini, ha lodato il lavoro svolto dalla Necci dal 2019, sottolineando le sfide affrontate durante la pandemia da COVID-19. “La riconferma della dottoressa Necci alla guida della Confcommercio è un attestato inequivocabile dell’ottimo lavoro portato avanti. Penso alle difficoltà nel traghettare la Confcommercio nel mezzo della tempesta COVID, guidare una categoria fondamentale per Fiuggi nella difficile congiuntura economica pre e post pandemia, individuare soluzioni indispensabili alla tutela e rappresentanza degli interessi economici delle imprese. Questa mole di lavoro è stata premiata ampiamente. A nome dell’amministrazione comunale auguro buon lavoro al presidente e a tutto il nuovo direttivo della Confcommercio”, ha dichiarato Baccarini.

Leggi anche: A FIUGGI RINASCE LA FONTANA MONUMENTALE DELLA FONTE ANTICOLANA

La relazione di fine mandato della Presidente Necci

Maria Vittoria Necci, nella sua relazione di fine mandato, ha ripercorso le tappe salienti del suo operato. Dal 2019, la Confcommercio Fiuggi ha affrontato numerose sfide, soprattutto durante il periodo critico della pandemia. “Abbiamo lottato per tutti, cercando di ridurre i danni, orientando i decreti, informando in tempo reale i nostri associati fornendo materiali, corsi per i protocolli e corsi per la ripartenza – ha ricordato Necci -, informando sugli strumenti disponibili di finanza e credito, e sugli ammortizzatori, cercando di non far mai sentire soli i nostri associati, e sostenendo battaglie con il governo per ridurre i danni economici. Io stessa ho partecipato a tavoli e dibattiti divulgativi sui media, per far capire le necessità delle nostre categorie e combattere per la nostra sopravvivenza”.

Le iniziative sono state molteplici: dal progetto “Terziario Donna” al sostegno al progetto “Latium”, fino all’adesione alla DMO di promozione territoriale Alta Ciociaria, con il Comune di Fiuggi come capofila. “Non abbiamo trascurato incontri con le nostre banche convenzionate, per facilitare l’accesso al credito ai nostri associati, oltre ad organizzare eventi formativi sui bandi più complessi, con la partecipazione di esperti – ricorda Necci -, abbiamo collaborato con il Comune di Fiuggi e la Camera di Commercio per i progetti come il Carnevale degli ultimi due anni e l’evento “Occasioni d’Inverno” e la filodiffusione cittadina per il Natale 2022, sostenendo le spese SIAE”.

Necci ricorda anche gli eventi organizzati con l’ente bilaterale EBiT a Fiuggi, che hanno riscosso in tutte le edizioni molto successo, e l’attenzione alla crescita culturale di Fiuggi, grazie alla partecipazione a un bando nazionale per la lettura, insieme ad altre associazioni cittadine, con il progetto “Fiuggi legge Calvino”, che è risultato vincitore. In ultimo ricorda la presenza sindacale di Confcommercio Ascom Fiuggi nella commissione INPS provinciale.

Guardando al futuro, Maria Vittoria Necci ha presentato un programma ambizioso per la salvaguardia del commercio, articolato in 15 punti. “Le nostre imprese, dal settore del commercio agli alberghi, continuano a sostenere la città. Tuttavia, è urgente una strategia per il rilancio di Fiuggi e necessaria la coesione tra pubblico e privato”, ha concluso Necci.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts