IN PRIMO PIANO POLITICA

MOBILITAZIONE CONTRO AUTONOMIA DIFFERENZIATA: RACCOLTA FIRME A FROSINONE

Il Partito Democratico risponde all’appello della segretaria Elly Schlein per una mobilitazione capillare contro l’autonomia differenziata. Sara Battisti, consigliera regionale del PD nel Lazio, ha accolto con favore l’iniziativa, sottolineando l’importanza di un’estate militante per rafforzare il lavoro sul territorio.

“L’estate militante annunciata dalla segretaria Elly Schlein va nella direzione auspicata per proseguire il lavoro sul territorio, dopo il significativo risultato del Pd nel voto europeo e alle amministrative. Il Partito democratico è pronto a costruire insieme alle altre forze d’opposizione l’alternativa alle destre che stanno distruggendo il Paese. È necessario continuare il confronto con la nostra comunità e con i cittadini, tra le persone, tenendo sempre a mente il dato dell’astensione, raccontando la nostra idea di futuro. Salario minimo, sanità e scuola pubblica, difesa dell’ambiente, aree interne che devono tornare al centro del dibattito pubblico, contrasto all’autonomia differenziata che spacca l’Italia: bene, in tal senso, che con i partiti di opposizione, con i sindacati e le associazioni, sia stato firmato e depositato in Cassazione il quesito referendario per abrogare la legge”.  Così in una nota Sara Battisti, consigliera regionale del Partito democratico del Lazio.

Leggi anche: NESSUN RINVIO, I SINDACI APPROVANO IL NUOVO ATTO AZIENDALE DELL’ASL DI FROSINONE

“Anche a Frosinone – prosegue – il nostro compito dovrà essere quello di spiegare ai cittadini perché è importante fermare una legge che divide il Paese ed aumenta le disuguaglianze. Una legge che va ad incidere pesantemente sui servizi essenziali creando disparità tra nord e sud. Anche nel Lazio, il Presidente Rocca, frena nascondendo le sue perplessità e l’imbarazzo politico dietro il buco del bilancio. Le forze politiche democratiche e progressiste condividano la raccolta di firme per l’abrogazione della legge. Il Pd è alla testa del fronte democratico e progressista che vuole respingere al mittente una legge ingiusta che danneggia quella parte del paese già svantaggiata”.

A sostenere la causa anche Enrico Pittiglio, vicepresidente della Provincia di Frosinone: “Bene ALI come sede comitato referendum contro L’autonomia differenziata”

“Soddisfatto per la scelta della sede nazionale di ALI – Lega delle Autonomie Locali -, di cui sono membro del consiglio nazionale, come sede ufficiale del Comitato Nazionale referendario contro l’Autonomia differenziata. Gli amministratori siano uniti per opporsi a questa riforma profondamente sbagliata e divisiva”.  Così in una nota Enrico Pittiglio, vicepresidente della Provincia di Frosinone.

“L’autonomia differenziata – prosegue – peggiora l’efficienza del Paese, appesantisce il carico burocratico per famiglie e imprese, crea cittadini di serie a e di serie b, spacca in due l’Italia aggravando le disuguaglianze. Peraltro, accentrando molti poteri a livello regionale, penalizza i comuni che rappresentano l’istituzione più vicina alle necessità delle persone. Sarà una estate di battaglia contro questa legge, insieme al comitato, ai sindacati e alle forze di opposizione che hanno aderito. Si blocchi questa legge, il Paese non ha bisogno di ulteriori divisioni. Anche in provincia di Frosinone – conclude – sosterremmo una grande mobilitazione”.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts