IN PRIMO PIANO POLITICA

NUOVO OSPEDALE CASTELLI, I CONSIGLIERI 5 STELLE DI POMEZIA CHIEDONO CONVOCAZIONE CONFERENZA DEI SINDACI

Nella battaglia in difesa del NOC e del suo Accordo di programma, arriva un sostegno importante: i tre Consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Pomezia, Luisa Navisse, Stefania Pedullà e Renzo Mercanti, hanno presentato una mozione a supporto della causa. Questo gesto rappresenta un significativo passo avanti per il comitato cittadino per il diritto alla salute che, da oltre un anno e mezzo, chiede un intervento deciso del Sindaco di Ariccia, Gianluca Staccoli, nella sua veste di Presidente del Collegio di vigilanza per l’Accordo di programma del NOC.

“Ormai è passato più di un anno e mezzo da quando, uniti in un comitato cittadino libero e indipendente, abbiamo chiesto in varie forme al Sindaco di Ariccia Gianluca Staccoli, di prendere una posizione precisa e decisa nella difesa del NOC (Nuovo Ospedale Castelli) e il suo Accordo di programma”, scrive il Comitato per il diritto alla Salute in un post su Facebook, spiegando che, il Sindaco Staccoli, essendo il Presidente del Collegio di vigilanza per l’Accordo di programma per il NOC, avrebbe finora evitato di assumersi le sue responsabilità istituzionali, ritardando l’esecuzione completa dell’Accordo.

“Per i motivi a noi sconosciuti – continua il Comitato – , purtroppo, si è sempre sottratto a questo suo dovere istituzionale, trovando varie scuse più o meno plausibili. Solo una settimana fa, dai giornali locali abbiamo finalmente appreso del repentino cambio di idea del Sindaco Staccoli per quanto riguarda l’uso di questo importante strumento di controllo e della nomina dei suoi membri attuali”. Il Comitato fa riferimento a un articolo del 25 maggio de ‘Il caffè dei Castelli Romani’ in cui si annunciava che il sindaco di Ariccia, con un decreto sindacale del 22 maggio, aveva nominato i membri del Collegio di Vigilanza, cioè coloro che sono chiamati a realizzare l’Accordo di Programma per il NOC. I membri nominati sono tre: Tommaso Girardi per la Regione Lazio e il dott. Francesco Marchitelli e l’ing. Alessandra Candreva per l’Asl RM 6.

In quell’occasione, il Comitato aveva così commentato la notizia: “il Sindaco di Ariccia Gianluca Staccoli, Presidente pro-tempore, ha finalmente cambiato la sua ostinata posizione di disimpegno per quanto riguarda questo importante organo di controllo, affinché il Nuovo Ospedale dei Castelli, arrivi al completamento e all’efficienza, rispettando i soldi pubblici già spesi fin qui e quelli che verranno impiegati in futuro, per portare a compimento l’intero Accordo di programma, sia nel comparto pubblico che nel comparto privato di interesse pubblico”, aggiungendo che: “Noi del Comitato abbiamo difeso in ogni sede l’Accordo di Programma e accompagnato i cittadini alla comprensione dell’importanza del NOC, attraverso una corretta informazione, sui motivi per cui esso garantirebbe ai nostri cittadini un servizio sanitario migliore di quello che si ritrovano al momento sul nostro territorio”.

Leggi anche: NUOVO OSPEDALE DEI CASTELLI ROMANI: NECESSARIO PRESERVARE LA SALUTE PUBBLICA

Il comitato cittadino ha infatti intrapreso, nell’ultimo anno e mezzo, varie iniziative per sensibilizzare le autorità competenti, giungendo anche a valutare la convocazione della Conferenza dei Sindaci della ASL RM 6, presieduta dal Sindaco di Pomezia, Veronica Felici. La Conferenza dei Sindaci, infatti, offre l’opportunità ai sindaci di un territorio di discutere e intervenire sulle questioni sanitarie locali. Nel caso dell’ASL RM 6, che include 21 comuni, la convocazione della Conferenza richiederebbe l’accordo del 20% dei sindaci, ovvero cinque sindaci. Finora, il comitato cittadino ha inviato lettere a tutti i 21 sindaci del territorio, esortandoli a richiedere questa convocazione.

“Non possiamo che compiacerci di questa assunzione di responsabilità da parte dei Consiglieri del M5S di Pomezia che hanno chiesto alla propria sindaca di attivare la Conferenza dei Sindaci”, scrive il Comitato, riferendosi ai consiglieri Luisa Navisse, Stefania Padula e Renzo Mercanti. La sindaca Felici, infatti, nel suo ruolo di Presidente, potrebbe lei da sola convocare la Conferenza senza necessariamente il consenso del 20% dei sindaci dei 21 comuni. Nelle richieste dei consiglieri pentastellati, c’è anche la Convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario in forma aperta che veda la partecipazione anche del Direttore Generale dell’ASL RM 6 al quale chiedere aggiornamenti sulle previsioni di completamento del Polo Sanitario Pubblico dei Castelli e la programmazione delle azioni future per la realizzazione dell’Accordo di Programma. Navisse fa sapere che la mozione è stata presentata l’11 aprile e verrà discussa il prossimo 14 giugno.

La difesa del NOC e il miglioramento delle politiche sanitarie rimangono obiettivi prioritari per il comitato, che confida in una maggiore partecipazione delle istituzioni locali nella salvaguardia del diritto alla salute per tutti i cittadini.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts