ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

OSPEDALE SAN BENEDETTO ALATRI, CHIUDE ANCHE CHIRURGIA

Il sindaco di Fumone Matteo Campoli insieme al Comitato San Benedetto: “senza la chirurgia ordinaria, chi dovesse aver bisogno sarà costretto a ‘pellegrinaggi’ forzati in altre strutture”

In una nota diffusa alla stampa il sindaco Campoli, insieme al Comitato San Benedetto, con il quale condivide da oltre un anno la lotta per la difesa dell’ospedale, annuncia un’altra pessima notizia: il 19 giugno il reparto di chirurgia chiuderà temporaneamente, ma non è stata ancora sancita la data di riapertura.

“Ancora una volta, – scrive il Sindaco Campoli – come annunciato durante la nostra ultima iniziativa di protesta a difesa del nostro ospedale, il Polo Unico si dimostra irrispettoso e arrogante verso il San Benedetto di Alatri. Dopo tre anni di chiusure estive per favorire le ferie di circa 12 Chirurghi a Frosinone si continua a tentare il colpo di mano forse per chiudere definitivamente i 18 posti di Chirurgia ordinaria di Alatri. Il primario Dr Apice e il DS Fabi si sono accordati ancora una volta per chiudere i posti ordinari ad Alatri dal 19 Giugno, senza sancire la data di riapertura”.

Leggi anche: VOLANO SCINTILLE TRA CIANFROCCA E CAMPOLI SUL SAN BENEDETTO DI ALATRI

Per il Pronto soccorso – continua – sarà un’altra estate difficile con il turismo di Fiuggi e i paesi vicini in quanto, senza la chirurgia ordinaria, chi dovesse aver bisogno sarà costretto a ‘pellegrinaggi’ forzati in altre strutture. Insomma, sembra che a Frosinone lo facciano apposta a stimolare le proteste e indignazione tra pazienti e cittadini. Sono sei, infatti, i reparti senza incarichi e protezione: il San Benedetto, lo ribadiamo, non è un bancomat dove prelevare professionisti a piacimento. Ora basta, dove sono i politici del territorio che fanno finta che tutto va bene?

“Le assunzioni previste, – conclude – forse arriveranno fra 1 o 2 anni al San Benedetto, col contagocce e quando sarà troppo tardi. In questo Atto aziendale vanno ripristinati gli incarichi mancanti nei reparti cenerentola a partire da Week Surgery e Chirurgia, Cardiologia, Laboratorio analisi, Farmacia, Pediatria e alcuni altri. Cari Politici e cari sindaci, fate un passo avanti sforzatevi di capire e magari affiancatevi a noi per riorganizzare come si deve e tutti insieme il nostro Ospedale”. 

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts