IN PRIMO PIANO

PONTECORVO, RIFIUTI: “NO ALLA STANGATA PER I CITTADINI CON IL MAXI CONGUAGLIO SAF”

“Rifiuti, no alla stangata per i cittadini con il maxi conguaglio Saf”. Così il sindaco di Pontecorvo, Anselmo Rotondo e l’assessore alla Transizione Ecologica Katiuscia Mulattieri commentano le notizie apparse a mezzo stampa negli ultimi giorni.

“Si tratta di una valanga per i Comuni che, a cascata, si abbatterà sui singoli cittadini dei comuni della provincia dì Frosinone. Un provvedimento, al netto di ogni valutazione politica, che deriva dalla precedente gestione Regionale e che ora dovrà essere applicata.

In queste ore stiamo raccogliendo tante lamentele e preoccupazioni sia di cittadini sia di amministratori locali. Parliamo di somme esorbitanti per conguagli per gli anni 2019-2022 per un totale di 14 milioni: che dovranno essere recuperati mettendo le mani in tasca ai cittadini-utenti che usufruiscono del servizio di raccolta rifiuti. Pontecorvo, insieme ai Comuni più popolosi della provincia di Frosinone, pagherà lo scotto maggiore con oltre 668 mila euro e questo non possiamo permetterlo.

Leggi anche: PONTECORVO, IL SINDACO INCONTRA IL GOVERNATORE ROCCA

Abbiamo chiesto al presidente della Provincia Luca Di Stefano di convocare l’assemblea dei soci della Saf per una riunione urgente al fine di affrontare la questione e chiedere al presidente della Saf e agli organi regionali una dilazione a lungo termine per il recupero delle somme oggetto di conguaglio. Lo dobbiamo alle tante famiglie che in questo periodo, già fortemente segnate dalla perdurante crisi economica e occupazionale che sta interessando le maggiori fabbriche del Cassinate, non riescono a sbarcare il lunario. Seremo fermi e decisi su questa battaglia”.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts