ATTUALITA'

PREMIO PINO E AMILCARE MATTEI: PROCLAMATI I VINCITORI DELLA SETTIMA EDIZIONE

Questa mattina sono stati proclamati i vincitori della settima edizione del prestigioso Premio Pino e Amilcare Mattei presso l’Università di Cassino. L’evento ha premiato le migliori tesi di laurea triennali e magistrali, riconoscendo l’impegno e l’innovazione di giovani studenti.

Nella categoria delle Lauree Magistrali, il primo premio è stato assegnato a Maria Di Stasio di Sant’Ambrogio del Garigliano. La sua tesi, dal titolo “Caratterizzazione meccanica di ceramica ottenuta mediante fff”, ha impressionato la giuria per l’approccio innovativo nello studio dei materiali ceramici ottenuti attraverso la fabbricazione a fusione fusa (FFF).

Il secondo premio è andato a Giulia Paolella di Cassino per il suo lavoro “Riciclo di DPI al fine della bonifica delle acque contaminate da diesel”. La tesi di Paolella ha esplorato soluzioni sostenibili per il riciclo dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e la loro applicazione nella decontaminazione delle acque, un tema di grande rilevanza ambientale.

Gabriele Sacco di Piedimonte San Germano ha conquistato il terzo posto con la sua tesi “Ottimizzazione del processo di lavorazione di un componente elicotteristico in lega di titanio”. La ricerca di Sacco ha fornito contributi significativi all’industria aeronautica, proponendo miglioramenti nei processi di lavorazione dei componenti in titanio per elicotteri.

Leggi anche: REGIONE LAZIO, FIRMATO ACCORDO PER SOSTENERE I LAVORATORI DELLE AREE DI CRISI DI FROSINONE E RIETI

Per il circuito delle Lauree Triennali, il primo premio è stato assegnato a Francesco Caterino di Formia per la sua tesi “Comunità energetiche per il recupero del calore di scarto delle industrie”. Caterino ha sviluppato un progetto volto a sfruttare il calore di scarto delle industrie per la creazione di comunità energetiche, promuovendo così l’efficienza energetica e la sostenibilità.

Michela Arciero di Cervaro ha ottenuto il secondo premio con la tesi “Effects of chemical additives on bentonite and kaolin”. Il suo studio ha esaminato gli effetti degli additivi chimici su bentonite e caolino, materiali ampiamente utilizzati in vari settori industriali, offrendo nuove prospettive per il miglioramento delle loro proprietà.

Il terzo premio è andato ad Ambra Leonetti di San Giovanni Incarico per la tesi “Packaging OEE Booster, un progetto di Lean Manufacturing in Sanofi: analisi delle performance di reparto ed efficientamento linee di confezionamento strategiche”. Il lavoro di Leonetti ha analizzato e proposto soluzioni per l’efficientamento delle linee di confezionamento in Sanofi, un colosso del settore farmaceutico.

La settima edizione del Premio Pino e Amilcare Mattei ha messo in luce il talento e la dedizione di giovani studiosi, celebrando l’eccellenza accademica e l’innovazione. Le tesi premiate rappresentano non solo il futuro della ricerca scientifica, ma anche un contributo significativo alla sostenibilità e all’industria. Complimenti a tutti i vincitori per il loro straordinario lavoro e impegno.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts