EVENTI IN PRIMO PIANO

PROTESTA AMBIENTALISTA AD ALBANO PER LA TUTELA DEI LAGHI DEI CASTELLI ROMANI

Il 4 febbraio alle ore 10, i rappresentanti di 32 associazioni dei Castelli Romani si riuniranno presso l’ex porticciolo del Lago di Albano per una passeggiata di protesta contro l’inerzia delle istituzioni di fronte a una problematica ambientale protrattasi per oltre quattro decenni.

Questo problema che affligge i laghi dei Castelli Romani, ormai visibile a tutti e privo di scuse plausibili per la mancata azione, richiede un impegno congiunto per la sua risoluzione.

L’allarme iniziale risale a ben 40 anni fa, precedentemente all’istituzione del Parco Naturale dei Castelli Romani. Il Comitato Promotore del Parco Naturale ha segnalato le criticità legate all’inquinamento dei laghi causato dagli scarichi urbani e dall’agricoltura non biologica. Nel 1988, il WWF Castelli Romani è stato il primo a denunciare il progressivo abbassamento del livello dei laghi, avviando una costante monitoraggio mensile per documentare l’evoluzione della situazione.

Nel 1996, le istituzioni Provinciali e Regionali hanno finalmente intrapreso azioni, commissionando studi scientifici per indagare sull’abbassamento del livello dei laghi. I risultati di tali ricerche hanno corroborato le affermazioni delle associazioni ambientaliste: l’eccessivo consumo di suolo dovuto allo sviluppo urbanistico e l’utilizzo sproporzionato delle falde idriche superavano la capacità di ricarica pluviale. Tuttavia, nonostante l’evidenza dei dati, le Misure di Salvaguardia adottate nel 2005 non hanno trovato riscontri in azioni risolutive da parte delle istituzioni locali.

Leggi anche: PIAZZA PIENA A POMEZIA PER DIRE NO ALL’INCENERITORE DI SANTA PALOMBA

Negli ultimi anni, la consapevolezza dell’importanza della difesa dei laghi si è acuita tra la popolazione e gli operatori economici, poiché l’abbassamento dei laghi ha superato i 6 metri, diventando un problema visibile a tutti. Il Coordinamento Natura & Territorio dei Castelli Romani ha intensificato gli sforzi per sensibilizzare l’opinione pubblica, organizzando iniziative di formazione e informazione.

Il 4 febbraio alle ore 10:00, presso il porticciolo del Lago Albano, si terrà un incontro decisivo. Il Coordinamento per i Laghi condurrà una passeggiata guidata da esperti per illustrare alla cittadinanza l’attuale stato critico dei laghi e proporre soluzioni concrete. La passeggiata si concluderà alle 13:00, e l’invito è esteso a tutta la popolazione affinché partecipi attivamente alla salvaguardia di questo prezioso patrimonio naturale.

Le associazioni che vogliono partecipare possono aderire scrivendo a ecoistituto@resedaweb.org

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts