ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

REGIONE LAZIO, STOP AI FORNI CREMATORI. ZEPPIERI: “NECESSARIO REGOLAMENTARE L’INSEDIAMENTO DI QUESTI IMPIANTI”

In un messaggio condiviso sui suoi social, Alessandra Zeppieri, consigliera regionale del Lazio e capogruppo del Polo Progressista Sinistra & Ecologista, ha espresso soddisfazione per l’emendamento approvato oggi in Regione che blocca ogni iter autorizzatorio per la realizzazione di forni crematori nel Lazio.

“Siamo davvero soddisfatti della decisione della Regione Lazio di accogliere la nostra richiesta di regolare la costruzione dei forni crematori e di interrompere, nel frattempo, quelli già in itinere. Stiamo portando avanti questa lotta da quando ci siamo insediati perché dai territori ci è arrivata una sollecitazione forte: si stavano costruendo forni crematori un po’ ovunque, anche molto sovradimensionati rispetto al contesto, senza alcuna pianificazione da parte della Regione.

Abbiamo presentato diversi atti in Consiglio già da luglio scorso per stimolare l’intervento e ottenendo un impegno da parte della Giunta, grazie al mio Ordine del giorno approvato da tutta l’aula, a regolamentare l’insediamento di questi impianti. Prima del deposito di questi atti la Giunta Regionale non sembrava poi tanto sensibile alla materia e se anche oggi in molti e in molte vorrebbero erigersi a promotori, credono che gli atti siano lì a parlare per tutte e tutti.

Leggi anche: FROSINONE, COMMISSIONE AMBIENTE SUL FORNO CREMATORIO: SONO INDUSTRIE INSALUBRI

Ho avuto modo di confrontarmi direttamente con il Presidente Rocca su questo problema e avevo ricevuto da lui un riscontro positivo che adesso sembra finalmente giunto a compimento con la risposta positiva da parte dell’Assessora Elena Palazzo al mio Question Time presentato oggi in aula e la successiva approvazione dell’emendamento presentato dalla Giunta.

Mi auguro che i tempi siano certi e che in questi mesi di sospensione si possa legiferare a tutela dei territori, della sostenibilità ambientale e dei contesti di insediamento. Voglio ringraziare tutti i comitati che mi hanno messa a conoscenza di quanto stava accadendo, permettendomi di approfondire e lavorare su questo tema”.

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts