POLITICA

ROCCA D’ARCE, QUAGLIERI SULLA TASSA DEI RIFIUTI E NUOVE FORME DI SOSTENIBILITÀ

Quaglieri: “Capiamo che a qualcuno non conviene parlarne, ma i numeri del bilancio parlano chiaro: in arrivo maggiori costi del servizio con impatto negativo sul bilancio e sulle famiglie. Bisogna invertire la tendenza subito”

Il candidato sindaco di Rocca d’Arce, Antonello Quaglieri, ha lanciato un allarme riguardo l’aumento della Tassa sui Rifiuti (TARI). Una situazione che sarebbe aggravata dall’incremento dei costi di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti, con il nuovo contratto affidato a una ditta per un importo di 132.090,55 euro, significativamente superiore al precedente importo di 105.504,94 euro.

“Sul Fronte della tassazione Tari in questi anni non si è ancora riusciti a rimodulare le tariffe alleggerendo il peso che grava sulle famiglie, specie quelle numerose. In realtà, da questa annualità 2024, tenuto conto che i costi devono trovare integrale copertura nelle entrate derivanti dall’applicazione della tassa sui rifiuti, si rischia concretamente che incideranno direttamente sulle tariffe i maggiori costi per le gestione della raccolta. Ciò in quanto la nuova ditta è affidataria per un importo di 132.090,55 iva compresa, notevolmente maggiore della precedente aggiudicazione (Sangalli) € 105.504,94 iva compresa (€ 95.913,59 più iva annui)”, fa sapere Quaglieri.

Quaglieri sottolinea come, negli ultimi anni, la percentuale di raccolta differenziata sia scesa dall’82% al 63%, aumentando i costi di gestione dei rifiuti indifferenziati e umidi. A tal proposito, il candidato propone un’inversione di tendenza attraverso incentivi per lo smaltimento domestico dei rifiuti organici mediante compostiere.

ROCCA D'ARCE, QUAGLIERI SULLA TASSA DEI RIFIUTI E NUOVE FORME DI SOSTENIBILITÀ

Leggi anche: ROCCA D’ARCE APRE LE PORTE AL LICEO ARTISTICO DI CASSINO PER VALORIZZARE IL CENTRO STORICO

“Dopo anni in cui primeggiavamo per percentuali di raccolta differenziata, con possibilità di minor costi di conferimento, da diversi anni le percentuali si sono notevolmente abbassate ( Da un max raggiunto di 82% al 63% attuale. vedasi dossier comuni ricicloni 2023 Legambiente), con conseguente aumento delle frazioni più dispendiose (indifferenziato ed umido). Per quest’ultimo avevamo da tempo chiesto incentivi adeguati alle famiglie per lo smaltimento in proprio, avvalendosi di compostiere domestiche. La previsione di bilancio 2024 delle spese/costi della voce rifiuti è pari a 168.090,00 € circa mentre, dall’ultimo Piano Economico Finanziario 2022-2025, si evince un costo complessivo di gestione del servizio per l’anno 2023 pari a € 141.679,95 su cui sono state calibrate le relative tariffe”. Una differenza, quest’ultima, che per Quaglieri rappresenta un’eredità negativa da gestire per la prossima amministrazione.

Un Piano Ambizioso per un Futuro più Green

Il programma di Quaglieri prevede una trasformazione radicale di Rocca d’Arce, con l’obiettivo di renderla il comune più green del Lazio. Per farlo, sarà necessario promuovere il corretto auto-trattamento dei rifiuti organici e vegetali attraverso pratiche di compostaggio domestico e comunitario. Questa strategia mira a ridurre sensibilmente la TARI, azzerando i costi di smaltimento e trattamento, e diminuendo la produzione complessiva di rifiuti.

“Con il nostro programma, che conferma la nostra vocazione in termini di sostenibilità ambientale, vogliamo iniziare sin da subito ad invertire la tendenza e favorire il corretto auto-trattamento del rifiuto organico e del rifiuto vegetale mediante la pratica del compostaggio domestico e del compostaggio di comunità”. Si tratta di un progetto che Quaglieri definisce “un passo avanti per il comune” poiché, in questo modo “se prima i rifiuti organici erano un costo, da domani saranno un piccolo guadagno”, anche perché, in questo modo, “L’umido non sarà più trasportato fuori dal Comune, ma verrà convertito in compost utile per la popolazione”.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts