ATTUALITA'

SAN CESAREO, MOMENTI TOCCANTI CON LA TESTIMONIANZA DI FILOMENA DI GENNARO

Nell’ambito del progetto “C’è ancora domani”, scuola e violenza sulle donne, si è tenuto nella mattinata di lunedì 27 novembre l’incontro con Filomena Di Gennaro, sopravvissuta nel 2006 al suo aggressore, il suo ex partner, che non si rassegnava alla fine della loro relazione.

Una mattinata densa di emozioni quella che si è svolta presso il Teatro Comunale di San Cesario dove la Di Gennaro ha incontrato le gli studenti delle terze medie dell’Istituto Comprensivo, raccontando la sua storia.

Dopo i saluti istituzionali e la proiezione del trailer dell’acclamato film ancora in sala, “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi, Filomena Di Gennaro ha raccontato la sua dolorosa storia agli studenti delle terze medie rispondendo poi alle numerose domande poste dai ragazzi e ragazze, incoraggiandoli a non sottovalutare mai quei segnali – campanelli d’allarme – che possono salvare la vita di una ragazza, di una donna. L’evento è stato condotto dalla consigliera con delega alla cultura, Emanuela Fondi.

<<I dati sul femminicidio sono drammatici e quest’anno registrano un aumento. Come Giulia Cecchettin, molte delle vittime sono state giovani e giovanissime – ha dichiarato l’Assessora alla Pubblica Istruzione, Pari Opportunità e Politiche Giovanili, Emanuela Ricchezza – Un dramma che non conosce confini geografici né barriere sociali. L’età media delle vittime infatti si sta abbassando, un campanello d’allarme che richiama l’attenzione sulla necessità di interventi immediati, che richiedono uno sforzo collettivo concreto anche sul piano culturale ed educativo. E’ per questo che abbiamo voluto coinvolgere innanzitutto i ragazzi, i giovanissimi. E’ con loro che dobbiamo parlare (e ascoltare) per cambiare insieme, il domani!>>.

<<Ringrazio di cuore Filomena Di Gennaro per il suo coraggio, per la sua straordinaria forza che è di esempio per tutti noi, e per la sua disponibilità a venire a San Cesareo, a raccontarsi agli studenti e farli riflettere sul tema del femminicidio e della violenza sulle donne – ha detto nel suo intervento la Sindaca Alessandra Sabelli. – Come amministratori abbiamo il dovere e la responsabilità di continuare a parlarne, non solo oggi, non solo il 25 novembre, non solo l’anno prossimo. Dobbiamo vincerla tutti insieme questa battaglia contro la violenza sulle donne!

<<Grazie all’Istituto Comprensivo – ha aggiunto la Sabelli – con il quale abbiamo condiviso l’urgenza di fare delle iniziative sul tema del femminicidio ed all’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione San Cesareo-Zagarolo, sensibile e attiva sul tema>>.

Related Posts