ATTUALITA' IN PRIMO PIANO

SCOPERTA UNA NUOVA SUPER TERRA: IN COLLABORAZIONE CON LA NASA, L’OSSERVATORIO DI CAMPO CATINO

Importante scoperta nel cuore della Costellazione del Pesce: una Super Terra potenzialmente abitabile

Nel vasto regno delle stelle, a 137 anni luce dalla Terra, il telescopio spaziale TESS della NASA, in collaborazione con lo Staff di Campo Catino, ha rivelato una sorprendente scoperta: una super Terra potenzialmente abitabile nella zona adatta alla vita della stella TOI-715. Questo pianeta roccioso, con una massa compresa tra 2 e 10 volte quella terrestre, si trova nel cuore della costellazione del Pesce, una scoperta che potrebbe aprirci nuove prospettive sulla ricerca di vita extraterrestre.

Le super terre, considerate tra i corpi celesti più intriganti, offrono la promessa di ospitare vita aliena o, persino, di essere colonizzate dall’essere umano. Tuttavia, la chiave per determinare la loro idoneità alla vita risiede nella posizione rispetto alla loro stella madre. Se una super Terra è troppo vicina o troppo lontana, le probabilità che possa sostenere la vita, almeno secondo i parametri biologici noti, diminuiscono drasticamente. La zona abitabile diventa quindi un elemento cruciale, ed è proprio in questa fascia che TOI-715b, il nuovo esopianeta, è stato individuato.

Leggi anche: PROVINCIA DI FROSINONE, SONO 36 I COMUNI AL VOTO PER LE COMUNALI NEL 2024

La squadra di ricerca internazionale, capeggiata da scienziati dell’Università di Birmingham nel Regno Unito, ha lavorato in sinergia con esperti provenienti da varie istituzioni, tra cui l’Astrobiology Research Unit dell’Università di Liegi in Belgio, l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino in Italia, il Laboratorio Cavendish, l’Exoplanet Science Institute della NASA e molti altri. Questo consorzio di menti brillanti ha giocato un ruolo chiave nell’individuare e caratterizzare la super Terra orbitante attorno a TOI-715.

Un aspetto particolarmente rilevante di questa scoperta è la natura della stella madre, TOI-715, classificata come una nana rossa di classe M. La sua massa e il suo raggio, leggermente superiori al 20 percento di quelli del nostro Sole, aggiungono ulteriori dettagli intriganti a questa eccitante scoperta astronomica.

L’identificazione di TOI-715b rappresenta un passo significativo nella nostra comprensione dell’universo e potrebbe aprire nuove prospettive nella ricerca di mondi abitabili al di là del nostro sistema solare. La collaborazione internazionale tra i diversi centri di ricerca dimostra ancora una volta che l’esplorazione dello spazio è un sforzo congiunto che supera i confini nazionali per ampliare il nostro sapere sul vasto universo che ci circonda.

Foto di repertorio

Unisciti a noi sul nostro canale WhatsApp per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts