IN PRIMO PIANO POLITICA

VALMONTONE, IL SINDACO BERNABEI TUONA: “SI LE CRITICHE, NO LE BUGIE”

<<Rispettare i cittadini impone di dire sempre la verità>>. Inizia così un lungo post del sindaco, Veronica Bernabei, pubblicato sulla sua pagina Facebook in risposta a presunte voci circa lavori di ristrutturazione e spese per arredo effettuate per l’ammodernamento dell’ufficio del sindaco.

<<In Democrazia il ruolo della minoranza è fondamentale. – dice Bernabei – Controlla l’attività amministrativa e pungola chi governa a fare meglio. Ben vengano, quindi, le critiche purché siano costruttive e, soprattutto, basate su dati veri e concreti. Purtroppo, invece, da qualche giorno un paio di esponenti dell’opposizione cercano di aizzare le folle gridando allo scandalo sostenendo che il sindaco avrebbe speso 40 mila euro per rifare il proprio ufficio. La verità, per fortuna, è ben diversa ed è facilmente desumibile dagli atti, tutti pubblici e consultabili.

<<Andiamo per ordine. – aggiunge – Nella fantasiosa ricostruzione “acchiappa consensi” si dice che il sindaco avrebbe speso per sé oltre 17 mila euro di lavori e 19 mila euro di mobili. Nulla di più FALSO. Dal computo metrico (del 3 agosto 2023) si legge che il costo dei lavori (un totale di 17 mila e 395 euro, aggiudicati a ribasso a 15 mila 480 euro) riguarda non la stanza del sindaco bensì tutti gli interventi compiuti per la sistemazione di diversi ambienti del Comune: ufficio urbanistica, ambiente, diversi servizi igienici, spostamento della ragioneria, cultura, personale, pubblica istruzione e parte della chiostrina. Lavori di manutenzione che, dopo anni, diventano necessari sia in una casa privata quanto in un edificio pubblico.

<<Allo stesso modo, per quanto riguarda i mobili, è sufficiente consultare la determina del dirigente, con preventivo collegato, per capire che circa 7000 euro sono stati spesi per la stanza del sindaco mentre il resto va a coprire gli acquisti dei mobili della sala della giunta comunale. – si legge nel post – Sono sincera: non credo ci sia nulla di male, per un’Amministrazione che inizia il proprio mandato, nel voler dare una ripulita agli uffici e un rinnovamento ad alcuni arredi negli spazi di lavoro. Si precisa che i lavori compiuti rientrano in un più ampio progetto di riorganizzazione degli uffici comunali. Già in passato, quando ero vice sindaco, avevamo preso un contributo da 500 mila euro per l’efficientamento energetico del palazzo comunale, per il quale a breve inizieremo i lavori, e stiamo predisponendo il trasferimento degli uffici della polizia locale in modo da liberare quegli spazi per spostare l’anagrafe e l’Urp per garantire una migliore accessibilità alle persone disabili e, soprattutto, consentire a tutti i dipendenti di lavorare in spazi idonei.

<<Se, dopo cinque mesi, le uniche cose che la minoranza riesce a contestare a questa Amministrazione comunale sono le spese di ristrutturazione degli uffici non posso che esserne orgogliosa. – prosegue il primo cittadino – Da giugno ad oggi, infatti, abbiamo compiuto scelte importanti, fatto investimenti per la città, avviato opere costose e, non di meno, rinnovato e attivato servizi – per la scuola e nel sociale – che Valmontone ha il vanto di conservare nel modo migliore, quando molti altri comuni fanno passi indietro.

<<Si alla critica, no alle bugie – conclude Veronica Bernabei – Ribadisco che sono lieta di ricevere qualsiasi critica, convinta che sia uno stimolo a fare meglio, ma mi batterò sempre affinché non si raccontino bugie ai cittadini, cercando di cavalcare il consenso con falsità e demagogia. Nei prossimi giorni usciremo con un rendiconto dettagliato delle cose fatte in questi primi cinque mesi di lavoro>>.

Related Posts