IN PRIMO PIANO POLITICA

VALMONTONE, ZONA 167: SCOPPIA LA BAGARRE TRA LA BERNABEI E L’EX SINDACO LATINI

Sono giorni di tensione tra il sindaco Veronica Bernabei e l’ex primo cittadino Alberto Latini di cui la stessa Bernabei ne è stata prima assessore e poi vice.

Tutti ha inizio qualche giorno fa con una esternazione pubblica del sindaco Bernabei sulla zona 167 di Colle Fontana Vecchia definendola <<una questione irrisolta del passato>>. Veronica Bernabei ha poi aggiunto: <<Quando ho incontrato le famiglie ho spiegato loro che sul passato non potevo nulla ma mi sarei spesa fino in fondo per risolvere una situazione che si trascinava da troppo tempo. A sei mesi dal nostro insediamento posso dire, con soddisfazione, che siamo in dirittura di arrivo su tutti i fronti>>.

Parole che non sono certo passate inosservate, soprattutto per Alberto Latini, la cui replica piccata non si è fatta attendere: <<Da maggio scorso, dopo le elezioni, ho scelto di non intervenire per fare delle valutazioni politiche ma dopo aver visto il post del sindaco sulle opere di urbanizzazione di Colle della Vecchia, dove la stessa prende le distanze dall’operato della passata amministrazione, credo che sia opportuno un chiarimento per almeno due motivi.

<<Innanzitutto trovo questa affermazione un segno di debolezza in quanto Veronica Bernabei non può disconoscere l’operato di un’amministrazione della quale ha fatto parte per dieci anni e, negli ultimi cinque, anche come Vice Sindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici. – ha attaccato Latini – Un politico forte deve avere il coraggio di assumersi tutte le responsabilità e non dissociarsi in ordine sparso a seconda della convenienza. Penso, tra l’altro, che questa sua affermazione rappresenti anche una mancanza di rispetto per quelle famiglie che vivono da anni nel disagio.

<<Poi la Bernabei sa bene quali siano state le grandissime difficoltà che abbiamo dovuto affrontare in quel contesto. – ha spiegato l’ex primo cittadino – Un intervento, il Piano di Zona di Colle della Vecchia, nato malissimo con quasi trenta lotti autorizzati ed in buona parte mai partiti e con quelli che sono partiti, circa otto, in evidenti difficoltà a causa della mancanza di programmazione risalenti ai tempi dell’approvazione del Piano stesso, avvenuta nel 2006. E l’attuale sindaco sa bene anche la forza che abbiamo dovuto mettere in campo per avviare i lavori, che lei oggi dice essere alla dirittura di arrivo (?), e per ottenere i finanziamenti necessari. Forse io, se fossi stato in lei, mi sarei quasi scusato per il fatto che i lavori ancora non sono finiti, visto che li abbiamo avviati già da diverso tempo.

<<Io spero che questa esternazione del sindaco Bernabei sia solo uno scivolone e che non sia invece una manifestazione della volontà di voler tagliare completamente i ponti col passato. Quel passato che le ha consentito di essere, oggi, il primo cittadino perché, in tal caso, dovrebbe far capire a tutti in quale direzione voglia andare, una volta abbandonata la continuità amministrativa rispetto ai dieci anni dove è stata sempre tra gli esponenti più importanti. – ha concluso Alberto Latini – Io sono stato sempre leale e sempre lo sarò, però ora penso sia arrivato il momento di un chiarimento!>>

Nella giornata di oggi le dichiarazioni della Bernabei che hanno arduo e ambizioso compito di placare gli animi e riportare la serenità tra i due esponenti politici: <<Mi dispiace che, a seguito di una comunicazione sui lavori che stiamo portando avanti nella zona 167 di Colle Fontana Vecchia, si sia creata un’incomprensione con l’ex sindaco Alberto Latini e me ne scuso.

<<Nelle poche righe pubblicate sulla pagina del Comune di Valmontone, abbiamo voluto informare i cittadini che stiamo portando avanti tutti gli impegni assunti in campagna elettorale, davanti ai residenti, da me, da Latini e dall’intera coalizione. – scrive la sindaca – Voglio precisare che, dal momento del mio insediamento, ho sempre evidenziato la totale continuità di questa Amministrazione con il progetto ed il lavoro avviati nel 2013 da Alberto Latini, che stimo, e dai tanti che, ancora oggi, sono con noi in questo bel percorso. Un percorso che abbiamo fatto e faremo tutti insieme e durante il quale ricopro e ricoprirò il ruolo di sindaco con l’umiltà che mi ha sempre contraddistinta e la forza che mi hanno dato i valmontonesi attraverso il largo consenso ricevuto.

<<Un consenso – conclude Veronica Bernabei – che abbiamo il dovere di ripagare amministrando al meglio la città e con un alto senso di responsabilità>>.

Related Posts