POLITICA

VELLETRI, FESTIVAL DELLA PIZZA. CRITICHE DALLE OPPOSIZIONI: RECORD DI SPRECO ALIMENTARE

L’immagine dei cassonetti traboccanti di pizza avanzata dopo il Festival della Pizza dello scorso fine settimana a Velletri ha sollevato diverse critiche da parte delle opposizioni, in particolare, il Partito Democratico e Verdi e Sinistra di Velletri hanno accusato l’amministrazione di mala gestione delle risorse, approfittando per tracciare un bilancio del primo anno della giunta Cascella.

Per il Partito Democratico di Velletri, oltre allo spreco alimentare, si è trattato anche di spreco di denaro “50 mila euro… buttati nel secchio”, scrivono in un post su facebook. Ma criticano anche la cattiva gestione della raccolta differenziata e della decisione, da parte della stessa amministrazione, di svolgere questo evento nello stesso finesettimana in cui ricorreva la Festa della Repubblica. “Che l’amministrazione Cascella fosse poco avvezza a celebrare le festività nazionali lo avevamo già capito da tutti gli appuntamenti bucati da dicembre al 1° maggio. L’ennesima riprova è stata data alla città col programma del Festival della pizza previsto per il weekend coincidente con la Festa della Repubblica. Non bastava lo sperpero di soldi pubblici per feste e sagre piuttosto originali: adesso l’assessore di punta di Fratelli d’Italia Cristian Simonetti si è superato con il guinness dei primati dello spreco alimentare”.

“Questa è l’immagine che rimane dell’ultima sagra della pizza – aggiungono –: un flop gigantesco sotto tutti i punti di vista. Con l’amministrazione Cascella la città di Velletri ha guadagnato solo arroganza, incuria e mala gestione della cosa pubblica”.

Anche Europa Verde Velletri si è espressa in merito alla questione sempre su facebook e sempre allegando foto del cassonetto pieno di pizza buttata, definendola “un duro colpo per una comunità che fatica ad arrivare a fine mese a causa degli stipendi bassi e dei prezzi in aumento per l’inflazione“, aggiungendo che “Questo spreco alimentare, accompagnato da un evidente disprezzo per la raccolta differenziata, rappresenta in modo eloquente la gestione dell’amministrazione Cascella”.

Europa Verde Velletri traccia quindi un bilancio del primo anno della nuova amministrazione, come ha fatto anche il PD attraverso le parole del suo segretario Edoardo Menicocci, esprimendo, in entrambi i casi, pareri negativi.

Per Europa Verde: “In un anno di governo, Cascella ha spesso privilegiato l’apparenza rispetto ai contenuti concreti. Promesse elettorali riguardanti il centro storico, il commercio locale, i prodotti autoctoni, l’ospedale, il centro diurno, e la ripiantumazione degli alberi abbattuti sono rimaste in gran parte disattese, con risultati visibili solo sui social media. Intanto, la città si presenta sempre più sporca e trascurata, con erbacce e buche ovunque, mentre il sindaco e la giunta sono impegnati in cerimonie e inaugurazioni“.

“In un solo anno, oltre 500.000 euro sono stati spesi in feste e sagre, – aggiungono i verdi – di cui circa 50.000 per il festival concluso con il vergognoso spreco di pizza. I progetti del PNRR sono notevolmente in ritardo, mettendo a rischio una preziosa opportunità di sviluppo. Il parcheggio dell’ospedale è chiuso da mesi, causando gravi disagi, e i lavori non sono ancora iniziati. Anche il progetto della piscina comunale sembra essere stato abbandonato”. Così Europa Verde Velletri denuncia una giunta definita distante dai cittadini, chiusa in sé stessa, ostile e arrogante verso l’opposizione.

Leggi anche: ‘LEO CRAZY NIGHT’: A VELLETRI UN CONCERTO DI BENEFICENZA PER LA LOTTA ALLA FIBROSI CISTICA

Per Menicocci del PD il primo anno dell’amministrazione Cascella è “assolutamente negativo”.

Partendo dalla cosiddetta “ordinaria amministrazione” basta poco per rendersi conto che la città appare abbandonata a se stessa, è ormai evidente e sotto gli occhi di tutti il peggioramento progressivo della raccolta dei rifiuti, della manutenzione ordinaria del verde e della viabilità, dal centro storico alle strade di “campagna”. Osservando lo stato dei lavori delle opere pubbliche ereditate dalla passata amministrazione e finanziate dal PNRR la situazione diventa ancora più preoccupante“, si legge sul sito ufficiale PD Velletri.

Menicocci ripercorre gli eventi principali di questo primo anno, a partire dallo “spessore politico e istituzionale di questa amministrazione durante le giornate istituzionali e le festività nazionali“. Ricorda la Giornata Internazionale della donna dell’8 marzo “passata praticamente in sordina”. Poi il 25 aprile, Festa della Liberazione “celebrata con la Festa del Carciofo alla matticella”. E ancora il 1 maggio, Festa dei Lavoratori, in cui “non rendono possibile l’organizzazione della decima edizione del ‘1 Maggio dei Castelli’ e in questo caso non organizzano nessuna iniziativa sostitutiva”. Infine il 2 giugno, Festa della Repubblica, dove “organizzano il ‘Festival della Pizza’ spendendo circa 50mila euro”.

Nel primo anno, secondo Menicocci, l’amministrazione avrebbe speso più di mezzo milione di euro per feste e sagre. Ricorda poi ‘spelacchio’, l’albero di Natale di piazza Carioli “passato tristemente alle cronache” e la reazione del sindaco Cascella dopo la messa in onda su La7 dell’inchiesta giornalistica del programma “100 minuti” con protagonista proprio la città di Velletri.

Leggi anche: VELLETRI, SCONTRO POLITICO DOPO LA TRASMISSIONE DI LA7. LA MAGGIORANZA APPROVA IL ‘PACCHETTO SICUREZZA’ E L’OPPOSIZIONE LASCIA L’AULA

La nostra opposizione in questo primo anno ha dimostrato di saper tenere il punto sulle questioni che danneggiano la nostra città e allo stesso tempo di saper lavorare in maniera costruttiva ma, dopo l’ultimo consiglio comunale, credo che il clima sia cambiato davanti ad una maggioranza che ha dimostrato di non meritare il nostro aiuto. Vedo una città più sporca, più abbandonata a se stessa, con una giunta rinchiusa a palazzo che pensa molto ad apparire e poco a risolvere i problemi delle persone”. 

Il Festival della Pizza dello scorso finesettimana si è svolto presso lo Stadio Comunale “Giovanni Scavo” di Velletri, con quattro giorni (dal 30 maggio al 2 giugno) di eventi e iniziative e un programma patrocinato dal Comune di Velletri, con il contributo di Regione Lazio e Lazio CREA, e organizzato da Pro Loco Velitrae e Associazione Amici di Sempre. Durante l’evento è stato anche stabilito un nuovo record della Pizza a forma di Bandiera Italiana più Grande del Mondo di ben 240 metri quadri, parte della quale, dalle immagini, sembrerebbe finita nell’immondizia.

Unisciti a Oggi Lazio sul canale WhatsApp e su Facebook per ricevere costanti aggiornamenti sulle ultime notizie

Related Posts